Lugo, grandine e vento: danni ai campi e ai frutteti

LUGO. Una veloce perturbazione, caratterizzata da grandine e vento forte, ha interessato nella tarda mattinata di ieri il territorio della Bassa Romagna, provocando, secondo le prime stime, numerosi danni nelle campagne. Dal fenomeno sono state interessate diverse aree dei comuni di Massa Lombarda, Conselice, Sant’Agata sul Santerno, Lugo (in particolare nella zona di Bizzuno), Fusignano (a Maiano) e Bagnacavallo (a Masiera). Lugo città è stata invece colpita solo da una breve precipitazione piovosa.

Da un primo monitoraggio avviato da Coldiretti, risultano danneggiate colture orticole precoci, come lattughe, cavoli, bietole da seme, ma anche alberi da frutto. L’intensa grandinata, seppure di breve durata, si è abbattuta infatti su impianti di pesco, albicocco e susino che erano già in fase di inizio fioritura a causa del clima anomalo di questi giorni. La grandinata, con chicchi anche di dimensioni rilevanti, ha “imbiancato” oltre che i campi anche diverse strade.

Per quanto riguarda il vento, si sono registrate alcune raffiche tra i 40 e i 50 chilometri orari, con una punta di ben 80 chilometri orari raggiunta nelle colline faentine, a Monte Romano nel Brisighellese. A questo si è aggiunto un brusco calo delle temperature. Con l’obiettivo di delineare con precisione il territorio colpito dal maltempo, Coldiretti sta invitando gli associati a segnalare eventuali danni. Successivamente verrà interpellata la Dirigenza territoriale per l’agricoltura della provincia di Ravenna chiedendo «una rapida e puntuale verifica della situazione – si sottolinea in merito dall’associazione di categoria – al fine di accertare le reali perdite economiche e fondiarie subite con la conseguente individuazione dei benefici di legge applicabili».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui