Lugo, gli studenti creano una capsula del tempo e la seppelliscono: «Non aprite fino al 2070»

In occasione della Giornata dell’Europa, al Polo Tecnico di Lugo si è tenuta una cerimonia per interrare la “capsula del tempo” nel giardino della scuola. L’idea nasce nell’ambito del progetto “Building bridges: navigating cultural diffrences to communicate effectively”, realizzato insieme a scuole di Polonia, Georgia e Turchia. Il progetto ha lo scopo di trovare i punti di contatto per la comunicazione efficace tra culture diverse: si sono realizzati video relativi alla gestualità e al linguaggio del corpo dei diversi Paesi, è stato elaborato un marketing mix sulla promozione di vari prodotti tipici italiani negli altri Stati e si è lavorato appunto sulla capsula del tempo: la classe 5E Rim del Polo di Lugo ha preparato una capsula da aprire nel 2070, contenente gli oggetti più significativi per un giovane del 2020 e 2021, a conclusione di un progetto eTwinning di durata biennale.

Articoli di giornale sulla pandemia, una foto di Kamala Harris prima vicepresidente donna e la prima vicepresidente asio-americana della storia degli Stati Uniti d’America, una foto di Greta Thunberg, articoli riguardanti il movimento Black Lives Matter, uno smartphone, una foto di un’aula coi banchi distanziati e dei ragazzi con indosso le mascherine, delle lettere in italiano e inglese, un Qr code da cui scaricare una playlist delle canzoni di oggi. Alla cerimonia sono intervenuti il sindaco di Lugo Davide Ranalli e la dirigente scolastica Stefania Galeotti.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui