Lugo, esplosa la bomba della seconda guerra mondiale – Gallery

È stata disinnescata, rimossa e infine fatta brillare. E così oggi in poche ore si è ridotta a un cumulo di terra e fumo la bomba ritrovata il 3 marzo scorso durante lavori sulla rete irrigua del Canale Emiliano Romagnolo, in un campo presso via Madonna di Genova, nella zona attigua a via Felisio, ai confini tra il Comune di Lugo e il Comune di Cotignola.

Un residuo bellico inesploso da 100 libbre (circa 45 kg) di produzione statunitense, sganciato da un aereo durante la Seconda guerra mondiale.

Tutte le procedure sono state eseguite dagli artificieri dell’8°Reggimento Guastatori Paracadutisti “Folgore” di Legnago: dopo aver disinnescato l’ordigno e fatto brillare le spolette (ritrovate in posizione armata e non in sicurezza), hanno caricato la bomba su di un mezzo speciale dell’Esercito. Il convoglio, di cui faceva parte anche la scorta di polizia, vigili del Fuoco e un’ambulanza militare attrezzata per gli interventi di emergenza sanitaria, è arrivato alla cava di Filo di Alfonsine dove era stata allestita la zona off limits per il brillamento. Alle ore 12.45, dopo un rapido countdown, la bomba è stata fatta brillare senza nessun problema e in anticipo rispetto ai tempi previsti.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui