Lugo, dopo i vandalismi riecco il velox a Bizzuno

È stato riposizionato il velox fisso in via Sant’Andrea a Bizzuno. Come aveva promesso l’assessora alla Manutenzione e alla Polizia locale, Veronica Valmori in seguito al danneggiamento. Il velox era stato collocato da circa un anno all’intersezione tra la strada provinciale 46 Sant’Andrea e via Tomba, tratto di strada molto utilizzato nella periferia di Lugo. Un episodio, quello del danneggiamento, che sconcertò non solo i responsabili dell’amministrazione comunale e gli operatori della Polizia locale della Bassa Romagna, ma anche i residenti nella zona, e i componenti la Consulta di Bizzuno, presieduta da Simonetta Zalambani impegnata a farsi portavoce di una esigenza di sicurezza in quell’incrocio, luogo di molti e gravi incidenti. In effetti, da quando il dispositivo era entrato in funzione, la situazione della sicurezza stradale era migliorata e questo certifica il ruolo deterrente svolto dal velox fisso. Trapela che da verifiche effettuate siano state più di una le persone responsabili del danneggiamento che di fatto lo ha messo fuori uso. È stato sostituito con una apparecchiatura nuova, con le stesse caratteristiche, 10 giorni fa e subito è tornato operativo. Oltre al controllo a distanza del superamento dei limiti di velocità con rilevazione su entrambi i sensi di marcia, l’apparecchio consente di verificare la copertura assicurativa e la regolare revisione dei veicoli in transito. Per scongiurare altri danni è stata installata una telecamera di videosorveglianza che riprende a 360 gradi. Intanto proseguono le indagini per risalire all’identità del (o dei) responsabile dei danni.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui