Lugo, donato un ecografo al Pronto soccorso

LUGO. Donato un ecografo al Pronto Soccorso. Ieri pomeriggio alla presenza del sindaco Davide Ranalli, della direttrice del Pronto soccorso Ivana Valenti, del direttore sanitario Paolo Fusaroli, dei medici del servizio, dei rappresentanti della Bcc e degli altri enti che hanno contribuito tramite le loro sovvenzioni all’acquisto della macchina, l’associazione lughese Pro Chirurgia (Presidente Gabriele Sangiorgi) ha donato un ecografo, ultima generazione, al Pronto Soccorso.
«Pro Chirurgia, si sta dimostrando sempre molto attenta all’Ospedale – ha sottolineato il sindaco Ranalli – dotandolo di diverse essenziali apparecchiature. Questa contribuisce ad elevare il livello della diagnostica del Pronto Soccorso, sapendo coordinare le forze dei privati e del pubblico per implementare un servizio che è patrimonio di tutti». L’apparato, del costo di 26mila euro «consente – ha spiegato la Valenti – di eseguire una nuova tecnica ecografica rapida ed utilissima ad impostare l’iter terapeutico più adatto ai pazienti-utenti». Fusaroli ha esaltato «il valore e l’impegno del volontariato a fianco della Sanità pubblica». Per Sangiorgi «Tutto parte da un suggerimento del nostro consulente scientifico Pier Sante Zattini (ex-Primario di chirurgia all’Umberto I°), attivandoci in tempi rapidi. Si tratta del 19esimo intervento a favore del nostro ospedale predisposto dalla Pro chirurgia (per oltre 300.000 euro )con il contributo di istituti di credito, delle aziende locali, di associazioni nonché di tantissimi privati cittadini determinati a dimostrare il loro affetto per il nostro ospedale».
Sangiorgi ha ringraziato pubblicamente gli sponsor che hanno permesso di raggiungere questo e la Valenti per l’impegno e la passione che mette ogni giorno».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui