Lugo, degrado in galleria: presto nuove misure di sicurezza

Com’era stato anticipato dal prefetto Castrese De Rosa la settimana scorsa, nella mattinata di ieri si è costituito e riunito il Tavolo tra proprietà della Galleria ex Cassa di Risparmio e Amministrazione Comunale. Una riunione, decisa per arginare l’escalation di atti vandalici e gli episodi di microcriminalità, giudicata proficua e che ha sancito come quel Tavolo – che diverrà permanente – sia il fulcro attorno al quale concertare le azioni, immediate e future, per arrestare il degrado dello spazio che si trova nel pieno centro della città e tutelare così anche le attività commerciali che operano all’interno e nelle vicinanze. Alla riunione erano presenti il vicario del prefetto Nazzareno De Franco, il sindaco Davide Ranalli, i rappresentanti di Crédit Agricole Italia Filippo Corsaro e Sergio Bassu e il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio e Banca del Monte di Lugo, Mattia Berti.

Il tema dell’accesso, dell’illuminazione, della pulizia e della manutenzione ordinaria sono state poste al centro della riflessione che riguarda gli interventi immediati, mentre sulle prospettive future della Galleria, le proprietà hanno confermato il loro impegno ad investire risorse per la messa in sicurezza della struttura, che si avvieranno concretamente entro qualche mese.

L’Amministrazione comunale, peraltro, si è impegnata a condividere con la Prefettura gli esiti del lavoro del Tavolo permanente e supportare gli interventi previsti dalla proprietà.

«L’argomento – ha sottolineato il prefetto De Rosa, partecipando all’incontro da remoto – era già stato affrontato nei giorni scorsi in Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica per i risvolti di natura vandalica avvenuti in quell’area, sui quali le forze dell’ordine hanno immediatamente individuato i responsabili. Ora si è avviato un percorso di collaborazione tra Comune e proprietà che mi auguro possa portare in breve tempo a risultati concreti. Solo riqualificando l’area è possibile evitare che si ripetano episodi di degrado e di criminalità comune nel sito in questione. Ringrazio il sindaco Ranalli e i rappresentanti di Crèdit Agricole per la disponibilità ad avviare un percorso condiviso».


«Quello di oggi – ha dichiarato il sindaco Davide Ranalli – si è rivelato un incontro proficuo, che dimostra come si possano governare questioni complesse attraverso i canali istituzionali e che, al contempo, mette in risalto le lacune di chi vuole speculare su questioni importanti come la sicurezza in città. La sintonia tra Prefettura e Amministrazione è piena e totale. Confidiamo che gli indirizzi concordati e assunti oggi siano risolutivi rispetto ad un problema serio che, come tale, deve essere affrontato».

Tuttavia tra gli esercenti del centro, così come tra molti residenti, rimangono le perplessità sulle tempistiche previste. Il periodo estivo, infatti, è quello in cui la cosiddetta movida notturna riempie maggiormente la piazza tra cui, talvolta, si cela qualche gruppetto di vandali e ubriachi molesti.

Anche per questo l’ipotesi dell’ordinanza ad hoc per molti potrebbe essere un’ulteriore arma contro il degrado della piazza e soprattutto della Galleria.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui