Lugo, contenzioso tra tre chiese e il Comune per l’Imu: in ballo 40mila euro

Entrambi i contendenti “pregano” che vada tutto bene, magari qualcuno con più convinzione. In ballo d’altronde ci sono migliaia di euro, circa 40mila. Soldi che potrebbero mettere in crisi i bilanci degli istituti religiosi a cui il Comune di Lugo ha richiesto l’Imu per gli anni 2012, 2013 e 2014. Accertamenti successivamente confermati nello scorso anno dalla Commissione Tributaria Provinciale di Ravenna, che ha dato torto ai tre istituti interessati: a Lugo la parrocchia di San Francesco e Sant’Ilaro (meglio conosciuta come la Collegiata del carismatico don Leo) e il santuario della Beata Vergine del Molino (la chiesa di fronte al cimitero), mentre a Villa San Martino è stata l’omonima parrocchia a cercare di far valere le proprie ragioni. In tutti i casi niente da fare, almeno per ora: quei soldi spettano alle casse comunali. Tuttavia le tre chiese hanno deciso di appellarsi alla Commissione Tributaria Regionale di Bologna per vedersi riconosciuta la legittimità della loro condotta il che, tradotto in parole povere, significherebbe non dover sborsare tutti quei quattrini.

Tutti i dettagli della notizia nel Corriere Romagna in edicola

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui