Lugo, bocciato il progetto di recupero dell’ex discount

Che ne sarà della nuova palestra per il judo e la boxe al posto dell’ex discount in via Macello Vecchio? E del centro civico polifunzionale? Nessuno ancora lo sa, ma di certo c’è che la Regione non ha concesso il finanziamento richiesto dal Comune di Lugo relativo al bando sulla rigenerazione urbana. La settimana scorsa infatti la domanda è stata esclusa dalla graduatoria, ritenuta non ammissibile in quanto la stessa non ha raggiunto il punteggio minimo previsto per la qualità complessiva del progetto, la pertinenza della proposta e la rispondenza della stessa agli obiettivi ed alle finalità del bando.

Il progetto della riqualificazione dello stabile in cui vi è un discount alimentare dismesso (800 mq e un’area complessiva di 1.935 mq compreso l’annesso parcheggio) è stato presentato nel novembre scorso ed ha un valore di 1,2 milioni di euro, dei quali il 70% ottenibili come contributo massimo del suddetto bando regionale.

L’Amministrazione, peraltro, il giorno prima di ufficializzare la sua candidatura aveva firmato il preliminare di acquisto con i proprietari dell’immobile. Oltre allo stabile si sarebbe acquisita anche l’area esterna per riqualificarla, confermandone la destinazione a parcheggio pubblico.

A tal proposito Silvano Verlicchi, consigliere comunale della lista civica “Per la buona politica”, vuole vederci chiaro e sapere che ne sarà di quel progetto.

«Ho depositato un’interpellanza perché i miei dubbi, che sono quelli della comunità, vengano chiariti – spiega Verlicchi -. Nello specifico intendo sapere se è intenzione dell’Amministrazione procedere all’acquisto di quell’immobile e con quali risorse, essendo venute meno quelle previste dal bando. In caso affermativo, se la compravendita resta finalizzata al progetto di destinazione ad impianto sportivo-ricreativo, e quindi quale sarà la fonte di finanziamento per la sua ristrutturazione e l’adeguamento necessario. Non da meno – conclude – se verrà realizzato il parcheggio pubblico nell’area esterna, oggi ancor più indispensabile dopo la soppressione di quello su piazza XIII Giugno».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui