L’Osservanza di Faenza alla Settimana dei Cimiteri storico-monumentali

Dal 30 maggio al 5 giugno ha preso il via la ‘Settimana dei cimiteri storico-monumentali’, iniziativa promossa dall’Asce, l’associazione delle più importanti strutture europee, durante la quale in tutta Europa i partner dell’associazione organizzano eventi e attività per portare a conoscere i cimiteri storici, offrire una diversa prospettiva ai visitatori attraverso mostre, concerti, visite guidate e seminari. I luoghi dove, dopo la loro vita, riposano i propri cari e tantissime personalità, hanno vere e proprie zone monumentali, con interventi artistici anche di rilievo che nel corso degli anni sono al centro di molte iniziative culturali.

Nel 2001, l’attuale assessore alla Cultura e Paesaggio della Regione Emilia-Romagna, Mauro Felicori, ha fondato e presieduto fino al 2007, l’Asce, Association of significant cemeteries in Europe, l’associazione dei cimiteri storico-monumentali in Europa, con lo scopo di riconoscere i cimiteri monumentali come parte fondamentale del patrimonio culturale europeo per storia, arte e architettura, al fine di tutelarli, valorizzarli, migliorarne la gestione. Questi luoghi sono spesso dei veri e propri musei a cielo aperto, microcosmi della storia delle città, dei suoi figli, opera di grandi architetti e concentrazioni della scultura del XIX e primo XX secolo. Luoghi di così grande rilievo culturale che lo stesso Felicori ha recentemente deciso di chiedere all’assemblea regionale e alla giunta di inserirli in una legge regionale che si occupa di biblioteche, archivi, musei e beni culturali.  

Il Comune di Faenza, relativamente al cimitero dell’Osservanza, è socio da anni dell’Asce e quest’anno aderisce all’iniziativa della Settimana Europea per la scoperta dei cimiteri. Così il Comune di Faenza, in collaborazione con l’associazione Pro Loco Faenza, sabato 4 giugno, alle 15.30, con ritrovo direttamente sul posto, proporrà una visita guidata gratuita al Cimitero storico monumentale manfredo. Sandro Bassi, guida certificata, accompagnerà i visitatori alla scoperta di alcuni elementi dell’Osservanza: la chiesa, il grande chiostro e le tombe monumentali, veri esempi di interventi artistici e architettonici di grande rilievo come la Tomba Pasi o quella in gres realizzata per una famiglia faentina da Lucio Fontana, giusto per citarne solo un paio.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui