Longiano, un concorso di bellezza dalla taglia 44 in su contro la violenza sulle donne

Emozioni tra sfilate e appelli contro la violenza. Al ristorante “Il Set@ccio” si è svolta due sere fa una delle tappe finali di “Miss Curvyssima”, concorso di bellezza femminile per ragazze con taglie dalla 44 in su. A Longiano sono arrivate 18 concorrenti provenienti da tutta Italia. Patron del concorso è la modenese Samantha Togni, che ha presentato la serata insieme a Fabrizio Cremonini di Bologna. Durante l’evento, in diretta streaming, si è svolta anche una struggente performance contro la violenza sulle donne, ideata dal coreografo Rocco Cagnè, con tante scarpette rosse portate sulla passerella e momenti di riflessione. Poi largo a varie sfilate di moda con gli abiti di “Lattuga” di Forlì. Ospiti della serata anche il giovanissimo modello forlivese Leo Angeli e la Miss in carica Deborah Spada. “Miss Curvyssima” è un concorso nazionale per donne d’età compresa dai 16 ai 45 anni e con taglia da 44 in su.

Samatha Togni, che ha diretto il format, unico nel suo genere rispetto ai classici concorsi di bellezza, vuole diffondere il messaggio che si può essere belle e attraenti anche con qualche chilo in più: «L’importante – sottolinea – è sentirsi bene nel proprio corpo, ricordando che la curva più bella è il sorriso». Ha vinto la selezione a Longiano la bolognese Cinzia Vistagni, ma si sono aggiudicate fasce altre nove belle donne, che ora continueranno le selezioni per arrivare alla finalissima.

«Curvy è bello – ha sottolineato l’ideatrice del concorso – e dopo un anno e mezzo di fermo è stato bello ripartire nelle settimane scorse con questo concorso che esalta le forme delle donne, ma richiama anche l’attenzione contro i femminicidi. La parola “denunciate”, quando serve, è d’obbligo. Oggi in Italia le donne non sono adeguatamente protette. Chiediamo alle autorità di non lasciarle sole. No alla violenza sulle donne».

Soddisfazione dei clienti e dei titolari del ristorante: «Il Set@ccio è ripartito alla grande – afferma Andrea Ambrosini – Oltre alla variegata offerta gastronomica, proponiamo momenti da vivere durante tutte le cene, come è stato con “Miss Curvyssima”, e la domenica anche a pranzo». gm

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui