Longiano, spaccati i vetri dell’auto della Papa Giovanni XXIII

Vandalismo notturno all’auto adibita a trasporti persone della Papa Giovanni XXIII. Nella notte tra venerdì e sabato una Opel Astra, parcheggiata nel piazzale della chiesa di Balignano, è stata presa di mira da ignoti: spaccati i vetri laterali. La comunità può ospitare una ventina di ragazzi. Gli operatori sono guidati dalla responsabile Sofia Brigliadori. Opera dal 1992 della canonica della parrocchia di Balignano e il gruppo è ben integrato con la comunità locale. Da quando ha aperto oltre 250 ragazzi sono passati nella comunità e gran parte ha ripreso una vita normale, mentre alcuni hanno scelto di mettersi a disposizione della casa madre.

Longiano è però spesso teatro di vandalismi. Pare che nella notte di venerdì siano arrivati giovani da altre località che hanno girovagato a lungo e verso mezzanotte si sono allontanati in moto. La brutta sorpresa è stata trovata al sabato mattina: alcuni volontari della comunità hanno notato i vetri rotti nell’auto. Un danno importante per una piccola comunità che vive di pochi aiuti e di un piccolo introito che il Comune di Longiano versa loro per i lavoretti al verde o allo spazzamento di aree pubbliche. Presentata denuncia ai carabinieri.

«Sono veramente indignato – afferma Claudio Orlandi, presidente del consiglio di frazione – i ragazzi della Papa Giovanni XXII non meritano di essere trattati in questo modo. Non danno fastidio a nessuno, lavorano a testa bassa e chi li guida ci mette cuore e passione. Chiedo agli autori di questo gesto incivile di provvedere subito a chiedere scusa e a rifondere i danni. Cercavano qualcosa da rubare? Ma cosa mai pensavano di trovare? Hanno sbagliato e devono riparare. Già da tempo c’erano movimenti sospetti nel piazzale della chiesa. Come consiglio di frazione abbiamo chiesto una telecamera che il Comune ci ha concesso e che ha installato. Quindi chiedo ai vandali di sbrigarsi a chiedere scusa e a rifondere il danno: potrebbe andare qualcuno a suonare alla loro porta».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui