Longiano, si allunga la lista dei gatti uccisi da auto o spariti

Ancora gatti spariti o morti in circostanze violente o misteriose. Nel borgo storico di Longiano continua a destare apprensione la triste sorte di alcuni felini. Alla fine dell’anno scorso c’era stata un sequenza di sparizioni o traumi letali che aveva destato più d’un sospetto. Oraa rialimentare i timori cisono nuovi casi. Nel borgo storico ci sono viuzze strette e con poca visibilità ealcune auto corrono più del dovuto, in particolare nelle vie Santa Chiara, Tosoni, Porta del Girone, Circonvallazione. Così si spiega come alcuni gatti siano finiti vittime di investimenti. Ma almeno le loro carcasse sono state ritrovate ed è stato possibile dar loro sepoltura. Invece ci sono stati alcuni casi di mici che si sono letteralmente “volatilizzati” e i loro padroni non hanno saputo più nulla della loro sorte. Se ne è parlato anche nel gruppo di “Controllo del vicinato”.L’ultimo gattomorto per un incidenteè stato trovato in via Rangoni. Ma nelle scorse settimane è scomparsoanche “Rambo”, un bel micio che appartiene ad una longianese amica degli animali, ai quali dedica parte del suo tempo e della sua pensione, lasciando cibo per gatti in vari punti. «Non ho più pace – racconta Giovanna Veltri – Il mio splendido “Rambo” non fa ritorno a casa da giorni. Non può essere scomparso nel nulla senza lasciare tracce. Temo che abbia fatto una brutta fine, come purtroppo tutti gli altri gatti spariti, in particolare nella zona dei Cantoni. In giro c’è gente che non ama cani e gatti».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui