Longiano, la canzone dei gemellini per la mamma che non c’è più

Anche una canzone per una mamma speciale. Nei giorni scorsi, nel parco Madre Teresa di Calcutta in via Cannella, si è svolta una “Festa della famiglia” in ricordo di “Michy”, Michela Grandotti. È la mamma morta il 19 dicembre 2021, ad appena 42 anni, per un male insorto due mesi prima, che non le ha lasciato scampo. Nei mesi scorsi amici e altre mamme, dopo una raccolta fondi molto partecipata, hanno acquistato un gioco inclusivo, un tavolo e una targa in suo onore. In un primo momento si era pensato di inaugurarli in estate, ma ci sono stati un paio di rinvii per imprevisti e maltempo. Finalmente si è potuta svolgere in pompa magna, alla presenza anche del sindaco Mauro Graziano e dell’assessore Lorenzo Campana. La festa è durata un intero pomeriggio e ci sono stati momenti molto emozionanti. Come quando i presenti si sono disposti in un grande cerchio ed hanno cantato una canzone scritta e dedicata a Michy.

Una vita troppo breve

Mamma di due gemellini, Giulia e Mattia, che da settembre scorso frequentano la prima classe alla primaria “Anna e Tito Balestra”, Michy lavorava nell’azienda di famiglia con sede e magazzino a Ponte Ospedaletto e Gambettola. Aveva però scelto di vivere con la sua famiglia a Roncofreddo. La famiglia d’origine è molto conosciuta sia a Gambettola che a Longiano: opera nel campo della rottamazione. Oltre ai figlioletti, la mamma prematuramente scomparsa ha lasciato un grande vuoto nel marito Toni (Tonino Pagliarani), nei genitori, altri parenti e tantissimi amici.

Un gioco inclusivo

Nei mesi scorsi, per ricordare Michy, è stata lanciata una raccolta fondi tra le mamme e gli amici. Poi sono stati acquistati giochi inclusivi da installare nel parco Madre Teresa di Calcutta, sotto le scuole del capoluogo, frequentate dai suoi figlioletti. Si tratta di un’altalena utilizzabile anche da bambini con handicap, poiché ci si dondola sdraiati guardando il cielo. «Noi mamme e amiche – sottolinea Claudia Perugini – vogliamo ricordare Michy come una mamma speciale. Con la raccolta fondi abbiamo reso possibile l’acquisto di questo gioco inclusivo, installato nel parco, aggiungendo un tavolo e presto anche uno scivolo a terra: visto che per accedere a quella parte di parco c’è un dislivello, i bambini si divertiranno ancora di più».

Una canzone e un cd

«La mamma è come una perla, la mamma è come una stella, brilla come un fiore al tramonto, brilla più di tutto…» è l’incipit un testo composto dalla figlioletta Giulia quando aveva 5 anni. Quelle commoventi parole sono diventate già una canzone e presto saranno incise anche su cd. «Dopo la tragedia, i miei figli Giulia e Mattia canticchiavano questi pensieri in casa – riferisce il marito Toni – Allora li ho trascritti su un foglio e sono diventati il testo della targa apposta nella zona dell’altalena. Poi un amico di famiglia, Emmanuel Rocchi, di Roncofreddo, che ci è stato molto vicino fin dall’inizio della breve malattia, ha pensato di mettere il brano in musica. Adesso mi ha detto che l’ha inserito in un album con altri brani, che uscirà tra qualche mese. Durante l’inaugurazione ho ricordato il significato di “inclusivo”, come il gioco che piaceva tanto a Michy. Ringrazio tutti coloro che hanno partecipato alla raccolta fondi. Sono grato alle mamme che hanno deciso che ogni anno si ripeterà una festa per le famiglie nel ricordo di Michy».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui