L’Odissea a fumetti? A volte è quasi meglio di quella originale

FORLÌ. Con tutti i colori di un viaggio avventuroso che non ha mai fine, dopo Fellini approda un altro “mito” alla Fumettoteca regionale “Alessandro Callegati Calle” di Forlì con la mostra “Ulisse: il fumetto”. Apertura fino al 29 febbraio in concomitanza con le settimane d’avvio della grande mostra artistica dedicata all’eroe omerico in San Domenico.
‹‹Forse l’unica arte, la nona, quella del fumetto – dice Gianluca Umiliacchi, direttore della Fumettoteca – ad aver proposto un’infinità di versioni sull’Odissea e Ulisse. Albi, tavole, striscie in cui si sono cimentate firme d’autori come Toppi, Pratt, Manara, Pichard, Piffarerio, Ghermandi, Toninelli, Panebarco per citarne alcuni››.
Si fanno allora veri e propri “viaggi nel tempo” come quelli di Aley Oop con il suo Ulisse degli anni Quaranta, con i comics che comprendono le varie parodie di Topolino in versione Ulisse così come “L’’Odissea degli Antenati” con Fred Flintstone su “Il Giornalino, e “Popeyesseus” Braccio di ferro, fino ad arrivare alle trasposizioni in chiave fantascientifica da Alter Linus del 1974 con “Ulysse” di Pichard alla Marvel, da Corto Maltese con eccezionali illustrazioni di Toppi af altre tavole di Hugo Pratt per il Corriere dei Piccoli del 1963, fino ad una versione con Cicciolina e testate degli anni Ottanta in versione erotica.
Una capacità di reinventare l’eterno Ulisse in chiave contemporanea in cui appare come una sorta di emblema il volto di Pier Paolo Pasolini, scelto per la raffigurazione dell’eroe da Milo Manara, accompagnato dalle parole stesse del poeta friulano sul valore degli sconfitti: ‹‹Penso che sia necessario educare le nuove generazioni al valore della sconfitta. Alla sua gestione. All’umanità che ne scaturisce. A costruire un’identità capace di avvertire una comunanza di destino, dove si può fallire e ricominciare senza che il valore e la dignità ne siano intaccati››.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui