In lite stradale si spacciano per agenti, coppia denunciata a Ravenna

In lite stradale si spacciano per agenti, coppia denunciata a Ravenna

RAVENNA. Si erano spacciati per appartenenti alle forze dell’ordine l’uomo e la donna di 42 e 38 anni denunciati dalla Polizia per possesso di segni distintivi contraffatti. I due sono stati rintracciati dopo che nei giorni scorsi una Volante della Questura di Ravenna è intervenuta in via Romea Sud per la segnalazione di un diverbio tra gli occupanti di due auto. Giunti sul posto gli agenti hanno ascoltato le dichiarazioni rese dall’unica persona  presente. L’uomo, ha raccontato ai poliziotti di aver avuto una discussione per motivi relativi alla circolazione stradale, con un uomo e una donna che si trovavano a bordo di un’auto la cui conducente, dopo essersi qualificata quale appartenente alla Polizia e aver esibito una placca metallica di riconoscimento, ha ripreso la marcia allontanandosi dal luogo del diverbio. Trascorsi dieci minuti gli agenti hanno rintracciato l’auto in sosta nelle vicinanze di viale E. Berlinguer. I due, risultati incensurati, sono stati trovati in possesso di un portatessera con placca di metallo, simile a quella in uso alle forze dell’ordine riportante la dicitura “polizia privata” e di un tesserino di riconoscimento nel quale era riprodotta la dicitura “Ministero dell’Interno – Dipartimento della Pubblica Sicurezza”, oltre ai dati personali dell’uomo, che sono stati sequestrati.

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *