Lista nozze: ecco come organizzarla al meglio

Nonostante la pandemia abbia messo un freno al settore matrimoni ed eventi, le coppie continuano a sposarsi e non rinunciano alla loro festa in grande stile. Una festa che richiede molta organizzazione e tanta pazienza. Un matrimonio richiede tempo, budget e spirito d’iniziativa. Le cose da fare sono tante e devono essere fatte tutte in tempo, molto prima della data fatidica. In questo senso internet può essere di grande aiuto. Ad esempio, per le partecipazioni di matrimonio basta andare sul sito www.stampatoespedito.it, scegliere tra le miriadi di modelli a disposizione, creare gratis una bozza e procedere all’acquisto e alla spedizione degli inviti desiderati. Un servizio semplice e veloce da utilizzare che risolve presto e bene l’impegno delle partecipazioni. Internet è piena anche di negozi online che possono pensare efficacemente agli abiti da sposi, all’individuazione di location spettacolari e ai servizi di catering e fotografici. Insomma, di tutto di più! Ma la buona vecchia lista nozze? È ancora di moda? Come deve essere organizzata e quando? Vediamo insieme qualche utile consiglio da seguire in tal senso.

Lista nozze: che cosa dice il galateo

C’è chi considera la lista nozze una tradizione poco elegante e sfacciata, soprattutto quando se ne riporta alcuni richiami direttamente nelle partecipazioni di matrimonio. Per fortuna le nuove generazioni sono molto meno legate a protocolli, etichette e tradizioni. Per questo motivo le giovani coppie, ricorrono ancora alla classica lista di nozze, seppur con qualche accorgimento ed evoluzione contemporaneo.

Quando fare la lista di nozze

Come abbiamo detto all’inizio dell’articolo, tutte le attività relative all’organizzazione di un matrimonio devono essere svolte con largo anticipo. Anche la lista nozze non fa eccezione a questa regola. La cosa migliore è quella di prepararla dai quattro ai sei mesi prima della data del matrimonio. In questo modo tutti gli invitati all’evento hanno modo di organizzarsi e di partecipare.

Lista nozze online

I tradizionalisti possono sempre fare la propria lista nozze presso i punti vendita specializzati. Oggi, però, la tecnologia corre in aiuto delle giovani coppie e permette loro di stilare la lista nozze anche online. Una soluzione pratica, veloce e funzionale sia per gli sposi che per gli invitati. La lista nozze online non comprende solamente il tradizionale elenco di oggettistica acquistabile su e-commerce specializzati. Oggi, infatti, ci sono anche siti internet dove è possibile effettuare donazioni-regalo in perfetto stile “busta di soldi” che tanto andava di moda fino a qualche anno fa.

Lista nozze: cosa mettere

E veniamo al contenuto. Per capire cosa mettere e cosa escludere dalla propria lista, prima di tutto, è necessario capire lo stato della coppia. Chi non convive, ad esempio, può sfruttare l’occasione per arredare o completare l’arredo del proprio futuro nido d’amore.

Le coppie che invece già convivono possono approfittare della lista di nozze per rinnovare elementi d’arredo, piuttosto che vecchi elettrodomestici.

Come dire agli invitati della lista nozze

L’etichetta sconsiglia di inserire il riferimento alla lista nozze all’interno delle partecipazioni di matrimonio. Nonostante il bon ton, è comunque l’usanza più utilizzata e diffusa al giorno d’oggi. Un’alternativa valida potrebbe, ad esempio, essere quella di inserire il riferimento alla lista nel sito internet dedicato al matrimonio. Un modo discreto e poco marcato di far presente a tutti cosa si desidera ricevere per le proprie nozze.

Chi non ha dimestichezza con internet, può invece ricorrere al buon vecchio passaparola, che funziona ancora molto bene.

Ringraziamenti per regalo nozze

Ultimo capitolo relativo all’organizzazione per la lista di nozze: i ringraziamenti per i regali ricevuti. Come si fanno? Quando vanno fatti? Il modo più semplice, diretto e soprattutto economico, è quello di inviare un messaggio, oppure una mail, una volta ricevuto il regalo. Il messaggio deve essere, obbligatoriamente, personalizzato. Non si può mandare lo stesso messaggio a tutti gli invitati, tanto prima o poi si verrebbe a sapere e scatterebbe subito una brutta figuraccia.

Se inviare un messaggio è pratico, risulta comunque essere un sistema anche poco elegante. Chi preferisce la forma classica dei ringraziamenti deve armarsi di carta e penna e scrivere un biglietto dove esprimere, in modo più o meno informale, il proprio ringraziamento per il dono ricevuto. Molto bello e sempre apprezzato un biglietto di ringraziamenti scritto e firmato completamente a mano.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui