Lions Club Forlì Host, una serata nel segno di Mozart

Per giovedì 11 marzo Riccardo Bevilacqua, presidente del Lions Club Forlì Host, ha invitato le socie e i soci del sodalizio a partecipare al meeting che si terrà, a partire alle ore 20, presso il Grand Hotel Forlì, durante il quale si parlerà di solidarietà, di cultura e di musica.
Il presidente Bevilacqua aprirà la serata ricordando gli interventi già effettuati per sostenere la popolazione ucraina e quelli in programma nel corso delle prossime settimane, mentre Danilo Faravelli, saggista e musicologo, e Pierluigi Di Tella, pianista, saranno i protagonisti di una conferenza-concerto dal titolo “Che faccia aveva Mozart?“.
Sappiamo che il viso di Wolfgang Amadeus Mozart era butterato a causa del vaiolo contratto da bambino. Sappiamo che una forte miopia lo costringeva spesso a fare uso di lenti correttive. Sappiamo che era molto orgoglioso della sua folta chioma bionda. Peccato che i dipinti che lo ritraggono giunti fino a noi non ce lo presentino con gote a buccia d’arancia, né con un paio di occhialini inforcati sul naso (pare piuttosto lungo) e solo in alcuni casi, cromaticamente assai poco espliciti, sprovvisto della candida parrucca con cui dimora nella nostra ingannata immaginazione. 
La conferenza-concerto sarà punteggiata da brani composti da Mozart eseguiti da Pierluigi Di Tella al pianoforte, mentre gli interventi di Danilo Faravelli la faranno sembrare una virtuale visita guidata fra rappresentazioni fra loro assai diverse di uno stesso immortale soggetto. 

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui