Linus: a Riccione tanti giovani, il mondo della notte tira ancora

Come molti di voi sanno, sono ormai un romagnolo acquisito. Da 35 anni passo buona parte delle mie estati a Riccione, un po’ per lavoro ma soprattutto per piacere. La mia famiglia è di qui, questa è casa mia.
Sono però anche uno che “arriva di fuori”, e quindi mi piace guardare, osservare, cercare di capire senza la distorsione dell’interesse personale.
Così mi è venuta voglia di condividere una riflessione su questa strana estate, che fino a due mesi fa sembrava dovesse essere completamente cancellata dal calendario e che invece rischia di essere ricordata come una stagione da record, almeno a giudicare da quello che si vede in giro in questi weekend di luglio.

Da dove arriva tutta questa gente? In particolare tutti questi ragazzi? Così numerosi li abbiamo visti solo fino ai primi anni novanta, poi sempre meno, fino a rappresentare quasi un target marginale.
La risposta è semplice, la sapete: sono tutti quelli che sarebbero andati a Mikonos, a Formentera, a Ibiza, forse anche nel Salento, ma che hanno ripiegato su Riccione perché lì era impossibile o quantomeno complicato arrivarci.
Ma perché a Riccione e non in una delle mille altre spiagge italiane?
Semplice, perché nonostante tutto la Perla Verde è ancora la località turistica più simile a quelle più amate dal pubblico giovane in Europa.
Da qui la domanda (a voi la risposta): ma non è che c’è stata un po’ di fretta o di superficialità nel penalizzare esageratamente il mondo della notte, che invece come vediamo è ancora un volano notevole?
Magari non ne vale la pena, magari gli aspetti negativi (vedi violenza, disordine, schiamazzi) sono più fastidiosi dei vantaggi, magari i gestori dei locali hanno spesso peccato di poco rispetto per le regole (per usare un eufemismo), ma credo che il fiume di ragazzini che il treno scarica tutti i weekend sui marciapiedi sotto casa mia non sia un segnale da trascurare.
In ogni caso buona estate.

(*) direttore Radio Deejay

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui