Le sezioni Cgil di Forlì e Cesena alla manifestazione di sabato a Roma

Anche le sezioni di Forlì e Cesena parteciperanno alla manifestazione nazionale Cgil “Italia Europa Ascoltate il Lavoro” di sabato 8 ottobre a Roma in piazza del Popolo. Maria Giorgini, Segretaria Generale della Cgil di Forlì, commenta: «Viviamo uno dei momenti più difficili del nostro paese, dove pandemia, guerra e crisi economica e sociale sono la tempesta perfetta che mette a rischio anche la tenuta sociale del paese. L’aumento dei costi energetici sta mettendo a dura prova il sistema, le persone giovani e meno giovani che per vivere hanno bisogno di lavorare e la fascia della popolazione anziana la cui pensione non è adeguata al costo della vita».

«Ci vogliono interventi adesso – aggiunge Silla Bucci Segretaria Generale della Cgil di Cesena, – interventi che affrontino il caro bollette, mettendo un tetto al prezzo del gas e tassando gli extra profitti delle imprese da ridistribuire ai salari e alle pensioni. Tutti temi che anche nella nostra Provincia, quella di Forlì Cesena, hanno un peso dirimente soprattutto se consideriamo che i nostri redditi sono più bassi della media regionale, che cresce l’occupazione precaria e aumentano le persone in condizione di indigenza».

Tra i 10 obiettivi ci sono le riforme che riducano le diseguaglianze, a partire dallo Stop alla Precarietà, da misure per la Sicurezza sul Lavoro, per il Welfare e politiche di sviluppo con un ruolo centrale del pubblico, in particolare sulla sanità.

“Troppi infatti – proseguono Giorgini e Bucci – i temi non affrontati in questi anni, tra questi indubbiamente anche quello delle Pensioni su cui le aspettative devono concretizzarsi in risposte e una riforma del fisco progressiva che non può e non deve essere la Flat Tax, ma è necessario recuperare evasione fiscale e far pagare di più chi in questi anni si è arricchito e restituire invece a chi non ce la fa”.

In ultimo la manifestazione si terrà ad un anno dall’assalto dei gruppi neofascisti alla sede della Cgil Nazionale, pertanto in questa giornata simbolica non solo la Cgil non vuole dimenticare ma vuole sottolineare l’importanza della giustizia sociale come tassello fondamentale per la tenuta Democratica del paese.

La partenza dei pullman sarà sabato 8 ottobre alle ore 7 dal Palafiera di Forlì e alle ore 7.15 dall’Ippodromo di Cesena.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui