Studenti di Cesena, Rimini e Ravenna alla finale di “Impresa in Azione”

 L’emergenza Covid non ferma gli studenti. Sarà per la seconda volta interamente digitale la finale per “Impresa in Azione”, il programma di imprenditorialità di Junior achievement Italia accreditato al ministero dell’Istruzione. Questa, si legge in una nota, è la settimana delle finali regionali, e per l’Emilia-Romagna venerdì si sfideranno 11 finaliste e progetti d’impresa provenienti da sette istituti scolastici di sei province della regione.

Nel dettaglio, da Carpi, si presenta la mini impresa ‘Painthing Ja’ per l’istituto superiore ‘Antonio Meucci’; per Correggio, in provincia di Reggio Emilia, saranno in gara gli studenti dell’Ipia Convitto nazionale ‘Rinaldo Corso’ con ‘3B Company Ja since 2020’. Ferrara sarà rappresentata dall’Istituto Lido degli Estensi-Comacchio con i team ‘Iterfish Corporation of Ja’ e ‘Event Gastronomy Compani of Ja’.

Le scuole romagnole

Dalla Romagna arrivano poi diversi finalisti: da Cesena, il liceo ‘Vincenzo Monti’ con i ragazzi e le ragazze che presentano ‘Sweet Safe Dreams’; Rimini ha invece in gara l’Istituto ‘O. Belluzzi – L. da Vinci’ con le imprese innovative ‘Camco – Cam Counter Ja’, ‘Soap-It’ e ‘Red Line Corp’, e l’Einaudi Molari con le mini imprese ‘Compleo Ja’ e ‘RomagnAmo Ja’. Ravenna partecipa, infine, con il liceo ‘Dante Alighieri’ e la potenziale start up ‘Basically Ravenna’.

In palio c’è l’approdo alla finale nazionale virtuale ‘Biz Factory’, il 3 giugno, che attribuirà il titolo di ‘Migliore impresa Ja 2021’. Focus di questa edizione, ricorda Unioncamere, sono state le materie Steam (Scienza, tecnologia, matematica e arts), e la sostenibilità.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui