RAVENNA. Per contrastare il fenomeno dello sfruttamento di manodopera in campo agricolo nei giorni scorsi l’Ispettorato del lavoro di Ravenna ha avviato un’azione mirata.

Il personale, esaminando le numerose domande di ingresso di lavoratori stranieri da avviare al lavoro come stagionali, ha riscontrato alcune anomalie che hanno fatto scattare i controlli scoprendo in un fondo agricolo nel territorio ravennate due cittadini senegalesi irregolari, di cui uno clandestino, impiegati in attività di manutenzione delle tubature di irrigazione.

Sono state avviate tutte le procedure di fotosegnalamento ed espulsione del cittadino irregolare, ed è stata disposta la sospensione dell’impresa che ha occupato i due addetti mentre il titolare è stato denunciato all’autorità giudiziaria per sfruttamento di manodopera clandestina. Comminate sanzioni per complessivi 5.600 euro.

Argomenti:

campi

denunciato

imprenditore

lavoro

nero

ravenna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *