Lavoro. 2800 assunzioni in Romagna nel 2022, Legacoop prepara la selezione

BOLOGNA. Nel 2022 le cooperative di Legacoop Romagna prevedono di assumere 2.800 persone e per la selezione si affidano a Randstad Italia. Lo prevede l’accordo siglato in queste ore l’associazione, Federcoop Romagna e la filiale italiana della multinazionale olandese, che consentirà alle cooperative associate a Legacoop Romagna e alle aziende clienti di Federcoop di accedere a condizioni particolarmente vantaggiose ai servizi di Randstad per la ricerca e selezione di personale e la somministrazione di lavoro a tempo determinato. Nel 2022 le coop che fanno capo alla centrale romagnola prevedono di assumere 2.800 persone: il 60% in provincia di Ravenna, il 15% circa in provincia di Forlì-Cesena e il 25% nell’area riminese. Si assume non solo per il naturale ricambio, ma anche perché è attesa un’espansione dell’attività aziendale in quasi quattro casi su dieci. In primavera, inoltre, partirà un’attività congiunta di orientamento nelle scuole superiori (in particolare negli istituti tecnici e professionali della Romagna) e nei campus romagnoli dell’Alma Mater, con webinar online e incontri in presenza. “Questa collaborazione è la prima risposta concreta all’esigenza emersa dalla prima edizione del nostro Osservatorio sul lavoro, presentato poche settimane fa. L’obiettivo è di creare un network progettuale sul mercato del lavoro nelle province di Forlì-CesenaRavenna e Rimini“, spiega Mario Mazzotti, presidente di Legacoop e Federcoop Romagna.

“Il mondo della cooperazione si attiva per adattarsi alle nuove esigenze del mercato del lavoro e per fornire alle imprese associate ciò di cui hanno bisogno. È senz’altro una buona notizia che le imprese cooperative cerchino personale da inserire nei propri organici: questo accordo contribuirà a rendere gli incontri tra domanda e offerta più facili ed efficaci”, aggiunge Paolo Lucchi, amministratore delegato di Federcoop Romagna. “Ci impegniamo ad offrire a condizioni vantaggiose i nostri servizi, dalla somministrazione di personale alla ricerca e selezione di profili da inserire direttamente in azienda”, assicura Sonia Sabbatelli, regional director di Randstad Italia. 

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui