Lavori nelle scuole dell’infanzia a Cesena

Accelerare la riqualificazione del patrimonio edilizio comunale, con un occhio al risparmio della bolletta energetica e uno all’ambiente. Procedono in questa direzione gli interventi di edilizia scolastica approvati dalla Giunta comunale e che gradualmente riguardano tutti gli immobili pubblici destinati all’istruzione di ogni ordine e grado. Nel calendario dei lavori di manutenzione straordinaria per efficientamento energetico è stata dunque inserita anche la Scuola dell’Infanzia Ippodromo che sarà interessata da interventi legati al miglioramento del rendimento energetico: smontaggio degli infissi metallici esistenti, con relativi avvolgibili e cassonetti coprirullo; fornitura e posa in opera di nuovi infissi monoblocco in p.v.c. con vetri a camera antinfortunistici; nuove porte di accesso e di sicurezza, in alluminio, completi di maniglioni antipanico; tinteggiature e riprese di alcuni locali.

“Anche in questo caso, così come per la Scuola secondaria di primo grado di Borello, in Via Taormina, la finalità dell’intervento – commenta l’Assessore ai Lavori Pubblici Christian Castorri – è quella di migliorare gli spazi scolastici puntando a un maggiore risparmio energetico. Programmare interventi di efficientamento energetico all’interno delle scuole, così come previsto dal Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile adottato dal nostro Comune per ridurre in modo significativo le emissioni di Co2 sul territorio, significa anche favorire la crescita di una nuova generazione di cittadini più consapevoli e sensibili ai temi dell’energia. Inoltre, già dall’estate abbiamo avviato una serie di interventi atti a migliorare gli ambienti esterni ed interni delle nostre scuole con lo scopo di rispettare le norme anticontagio vigenti e di rendere il più accoglienti possibili, per studenti, insegnanti e operatori, gli spazi in cui si svolgono le lezioni e le altre attività didattiche”. I lavori, dell’ammontare complessivo di 197.320,00, si collocano nell’ambito del POR FESR 2019. Si tratta di un edificio scolastico realizzato nel 1977 e composto da un piano nel quale sono distribuite 7 sezioni, spazi per insegnanti, cucina, servizi, centrale termica e ripostigli.

Restando sul fronte dell’istruzione, ulteriori lavori interesseranno la Scuola materna “Marino Moretti” che sarà dotata di due nuove tettoie richieste dal personale scolastico e dai genitori dei bambini. Le coperture, in acciaio e plexiglas, saranno installate all’interno dell’ampio giardino del plesso scolastico dove, soprattutto dall’avvio dell’emergenza sanitaria COVID-19, si svolgono alcune attività didattiche organizzate dagli insegnanti.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui