Lavori fai da te al muro del cimitero di Colonnata

Chi fa da sé fa per tre: così deve aver pensato il volenteroso cittadino che ha chiuso l’ampia breccia formatasi nel muro del cimitero di Colonnata. La situazione del camposanto, più volte denunciata per un muro parzialmente crollato e più volte oggetto di impegni di intervento da parte dell’amministrazione comunale, ha avuto un’improvvisa e rapida soluzione. Un cittadino, stufo di vedere questa grossa breccia e il progressivo degrado, ha preso pietre, zappa e attrezzi e ha “chiuso” il buco con una certosina sistemazione di pietra su pietra “a secco”. In quattro e quattr’otto la breccia è stata riempita, con buona pace di lavori pubblici, Soprintendenza e autorizzazioni varie, e soprattutto con buona pace dei sepolti ora un po’ più dignitosamente accolti e protetti.

Il crollo di parte del muro dura almeno da due anni. Per il cimitero di Colonnata, aveva dichiarato la sindaca Monica Rossi, si sarebbe valutata anche la possibilità di una chiusura, vista la vicinanza col cimitero del capoluogo. In ogni caso, sottolineano i cittadini, non si può rinunciare al decoro e alla manutenzione. L’anno scorso si prevedevano interventi immediati sui 3 cimiteri del Comune considerati bisognosi di interventi urgenti, quelli del capoluogo, di Montecastello e di Colonnata. E si era annunciato un piano per intervenire ogni anno su 3 dei 17 cimiteri del territorio comunale. Ma dell’aggiornamento del contratto di gestione dei cimiteri con Amga energia non si sa nulla, così come per il previsto piano annuale di intervento.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui