“Nessun dorma”: i lavori di notte ai binari tra Viserba e Viserbella fanno discutere

Notte insonne, quella fra mercoledì e giovedì, per molti residenti di Viserba e Viserbella le cui finestre delle camere da letto si affacciano direttamente sulla ferrovia o che abitano a poca distanza dai binari.

Sui social, dove nella mattinata di ieri si sono concentrate sia le segnalazioni che le lamentele, i residenti hanno parlato di un «rumore assordante, durato parecchio e a intermittenza» e di un «fischio assordante fastidiosissimo». Qualcuno ha commentato che «sembrava di avere una fonderia sotto alla finestra», qualcun altro, invece, si è forse spinto un po’ oltre con la fantasia: «Credevo che fosse atterrata un’astronave».

A dare una prima risposta e a cercare di placare il nervosismo di chi non è riuscito a chiudere occhio ci ha pensato direttamente una residente: «Lavori sulla linea di Ravenna. Visto in diretta, scaricavano lunghe rotaie. Se vogliamo efficienza tocca portare pazienza».

«Si è trattato di un’attività di scarico e di stoccaggio di rotaie in alcune stazioni lungo la linea – entra nei particolari Rfi-Rete ferroviaria italiana, la società di gestione dell’infrastruttura –. E’ possibile svolgerla esclusivamente in un momento in cui non vi sono treni in circolazione, ed è cominciata e si è conclusa nell’arco di quella notte».

Un’attività «propedeutica alla manutenzione dei binari – aggiunge Rfi –, anche se questa non è in previsione entro breve».

Lavori di questo genere vengono portati avanti in qualsiasi stagione, non esclusivamente in estate. Lo dimostrano le stesse proteste che si sono levate giovedì mattina, che a memoria anche degli stessi residenti sono state un’eccezione più che la regola. Due notti fa, però, le finestre aperte per avere un po’ di refrigerio almeno durante il risposo non hanno contribuito a tenere lontano il rumore.

Accantonato l’imprevisto, «nel tratto fra Cesenatico e Rimini è in corso anche un’attività di rinnovo della linea di alimentazione elettrica – fa sapere, per completezza, Rfi –. Si tratta di un’attività di manutenzione ordinaria per mantenere in efficienza la linea e di un cantiere che avanza abbastanza velocemente, senza creare alcun particolare problema».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui