Lavori alla Ss 16, ecco come cambia il traffico a Rimini

Partono questa sera, dalle ore 21, i primi interventi e deviazioni del traffico per consentire la cantierizzazione nella prima zona di intervento sulla Statale 16, nell’area dell’intersezione con le vie Montescudo e Coriano, per la realizzazione del sottopasso ciclopedonale tra la Ss16 e via Coriano.

Le prime operazioni che prenderanno il via nella serata del 16 marzo prevedono l’istituzione del senso unico di marcia sulla Via Coriano, nel tratto dalla SS16 alla Via Rodriguez, la predisposizione della segnaletica della viabilità temporanea e la chiusura della porzione di Statale dove verrà attivata la deviazione laterale (bypass), per chi proviene da Riccione in direzione Ravenna.

A partire dalla mattina di giovedì 17 marzo entrerà in funzione tutto il piano della viabilità temporanea che cambierà in modo significativo per garantire il flusso veicolare.

La viabilità predisposta, che a seconda delle esigenze o al presentarsi di criticità potrà subire modifiche, verrà presidiata costantemente dalla Polizia locale, con almeno 20 agenti, oltre a 2 pattuglie di pronto impiego che interverranno in caso di congestione del traffico lungo il percorso.

Le modifiche alla viabilità

Dal 17 marzo, gli automobilisti che percorrono la strada statale 16, con direzione di marcia Ravenna/Ancona, giunti allo svincolo con la via Montescudo, potranno svoltare a sinistra in via Flaminia Conca, o svoltare a destra in via Montescudo, o proseguire in via Coriano.

Coloro che sono diretti in direzione Riccione proseguiranno in via Coriano, impegneranno la rotatoria per proseguire in via Edelweiss Rodriguez Senior per poi impegnare lo svincolo in uscita sulla strada statale 16 e proseguire verso Riccione sulla SS16.

Gli automobilisti che percorrono la strada statale 16, con direzione di marcia Ancona/Ravenna potranno proseguire dritto impegnando la bretella appositamente creata per consentire il passaggio dei veicoli.

L’intersezione tra SS16/Via Coriano/Montescudo/Flaminia Conca sarà sempre regolata da impianto semaforico.

L’accesso al Colosseo avverrà percorrendo la via Coriano da mare, pertanto per chi proviene da monte si suggerisce di percorre la Via Montescudo in direzione mare e di riportarsi sulla Via Coriano prima dell’intersezione con la Statale 16.

Per i ciclisti si suggerisce il seguente percorso di attraversamento della SS16 per chi proviene da monte lungo la pista ciclabile di Via Coriano: riportarsi su Via Montescudo in corrispondenza dell’intersezione con Via Metauro e percorre Via Montescudo; l’attraversamento ciclabile e pedonale alla SS16 sarà semaforizzato in sovrapposizione all’attraversamento veicolare

Verrà modificato lo spartitraffico della Via Coriano in corrispondenza della rotatoria della Rodriguez per permettere l’ingresso in rotatoria con due corsie.

Le mappe interattive della viabilità alternativa e delle fasi dei cantieri su: https://bit.ly/NuovaViabilitaSS16

Gli altri interventi

Questa prima fase dei lavori e di modifica della viabilità nella intersezione di Via Montescudo prevede la posa degli scatolari del sottopasso e durerà circa 2 mesi. Successivamente si ripristineranno tutte le svolte del semaforo per procedere al completamento del sottopasso. Una volta ultimato il sottopasso e reso fruibile si eliminerà il semaforo attivando la nuova rotatoria.

Si tratta del primo dei sei interventi per il definitivo superamento dei ‘buchi neri’ della Statale 16 che consentiranno di ricucire la storica frattura del territorio, compattando la città a mare e a monte dell’Adriatica. Gli interventi fanno parte dell’ampio programma di opere complementari a favore del territorio che Autostrade per l’Italia sta portando avanti per la realizzazione della terza corsia dell’A14, nel tratto che interessa i comuni di Rimini, Riccione, Coriano e Misano Adriatico. Per il territorio del comune di Rimini sono previsti 6 dei 9 interventi totali, per un investimento di circa 10 milioni di euro, con la realizzazione di due rotatorie, quella all’intersezione tra la statale 16 e la SS72 e un’altra alla intersezione tra la SS16 e Via Montescudo/Coriano, con la realizzazione di cinque sottopassi (all’altezza di Via della Fiera; Via Covignano; via Coriano; SS72, via Euterpe) e di un percorso ciclopedonale in località Padulli-Covignano.

Costituita l’unità speciale di coordinamento degli interventi straordinari

Il 15 marzo è diventata operativa la nuova unità speciale di coordinamento degli interventi straordinari coordinata dell’ex Vicecomandante della Polizia Locale Roberto Paci, in pensione dal 1° dicembre 2020, e tornato ora in servizio a titolo gratuito in considerazione delle sue competenze giuridico – amministrative e della sua consolidata esperienza nel coordinamento operativo.

Fra i compiti di questa unità organizzativa, il coordinamento del presidio operativo che operi in stretto contatto con le strutture responsabili dell’esecuzione del cantiere in modo da minimizzare l’impatto sulla circolazione stradale attraverso chiusure o limitazioni al traffico dinamiche che variano in relazione all’avanzamento dei lavori. Non solo, la nuova task force della Polizia locale si occuperà anche dell’attivazione delle Zone a Traffico Limitato nel Centro Storico e nel Parco del Mare nord con le nuove procedure digitalizzate.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui