L’asilo nido “Salvo d’Acquisto” realizzato da 5 anni resta vuoto

GALEATA. L’asilo nido “Salvo d’Acquisto” è chiuso e alcuni cittadini si chiedono perché. L’edificio, costruito dalla giunta guidata da Elisa Deo nel 2014 è attualmente vuoto, dopo aver accolto in passato i ragazzi delle elementari “Don Giulio Facibeni” e i piccoli dell’asilo di Civitella di Romagna, quando i rispettivi plessi sono stati resi indisponibili dalla necessità di realizzare interventi di messa a norma antisismica. Come mai un edificio di classe A, con 5 anni di vita sulle spalle non è utilizzato? Si tratta di un caso di lavori eseguiti male c’è qualche altro problema? Il mistero viene spiegato dalla stessa Deo: «A Galeata abbiamo un servizio di asilo nido privato, portato avanti dall’opera Madonnina del Grappa, in convenzione con il Comune di Galeata (costo circa 30mila euro l’anno ndr) – racconta – ma questa realtà, importante per il nostro territorio, ha espresso la volontà, nei prossimi anni, di modificare la propria sfera d’azione.

Siamo contenti di quello che stanno realizzando, ma, come giunta, ancora alcuni anni fa abbiamo avviato un progetto per dotarci di una struttura che ci permetta, in futuro, di offrire anche questo servizio. In particolare ci siamo trovati nella possibilità di concorrere per un bando regionale per avere dei contributi per realizzare l’edificio nuovo, proprio vicino alle elementari, ed abbiamo partecipato».

Così, da Bologna, sono arrivati finanziamenti tali da coprire il 70 per cento del costo della costruzione della “Salvo D’Acquisto”, per un ammontare totale di 390mila euro. Insomma l’Amministrazione di Galeata ha preso al volo l’occasione di poter costruire un immobile scolastico moderno, completando così la propria dotazione di plessi.

«Da quando mi sono insediata nel ruolo di sindaco – prosegue Deo – ho lavorato per mettere mano agli edifici scolastici galeatesi e renderli tutti in regola con le norme antisismiche. Il prossimo intervento previsto riguarda le medie “Flavio Biondo”, che ospiteranno presto un cantiere che dovrebbe durare 8 mesi. Chi guida una città deve darsi obiettivi e prevedere soluzioni. La “Salvo D’Acquisto” potrà tornare utile per accogliere la fase degli esami di terza o l’avvio del prossimo anno scolastico. E’ un edificio di classe A, che rappresenta una valida soluzione alternativa. In accordo poi con l’opera “Madonnina del Grappa”, con cui abbiamo ripreso una convenzione per l’asilo nido dal 2009 e di cui i cittadini sono soddisfatti, vedremo poi quali misure mettere in campo».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui