MISANO. Lascia una “discarica” a terra tra le case in una via del centro. Gli agenti della polizia municipale di Misano cercano tra i rifiuti delle tracce per risalire all’autore del gesto deplorevole e ci riescono. Dentro i sacchi abbandonati ci sono carte che conducono all’identità di un uomo a cui ieri è stata commisurata una sanzione amministrativa di 100 euro, il doppio del minimo, per la violazione del Regolamento comunale in materia di rifiuti. Il sindaco ha facoltà di aumentarla fino al massimo di 300 euro.

Gli agenti hanno poi contattato Hera affinché intervenisse per il ripristino della normale situazione igienica. La polizia municipale è intervenuta dopo le segnalazioni di disagio da parte dei residenti della zona, in quanto pare che non sia la prima volta che una così grande quantità di sacchetti dell’immondizia venga abbandonata in questo modo. Le segnalazioni sono arrivate anche da altre aree di Misano che sono state meta di controlli da parte dei vigili.

«Probabilmente chi ha “contributo” a creare la “discarica” in pieno centro non conosce i vantaggi della raccolta differenziata – scrivono dalla polizia municipale -, riduce l’impatto ambientale dei rifiuti stoccati nelle discariche e quindi l’inquinamento, riduce i costi di smaltimento, rende le strade più pulite, valorizzando gli “scarti” si limita l’uso di materie prime e si evita che le risorse, che non sono infinite, vengano sprecate, migliora la nostra salute ma soprattutto perché è un dovere nei confronti delle generazioni future». Per chi ha segnalazioni il numero della centrale operativa della polizia municipale è lo 0541 649444.

Argomenti:

misano

rifiuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *