Lancia limone con spilli in mare a Punta Marina per rito esoterico

RAVENNA. Dal bagnasciuga ha lanciato in mezzo al mare un limone con la buccia conficcata di aghi, gettandolo in acqua in un punto non lontano dalla gente che stava facendo il bagno a Punta Marina.

Le indagini
Se si sia trattato di una bravata o piuttosto di un gesto legato a qualche rito esoterico (il malocchio con limone e spilli sembra appartenere ad antiche credenze popolari in base alle quali una volta diventato marcio la persona a cui era diretta la fattura avrebbe avuto guai ma anche come rituale per fare innamorare) è quanto stanno cercando di capire i carabinieri allertati nel tardo pomeriggio di lunedì da un bagnante che dopo aver osservato la scena ha raccolto l’oggetto ritrovandosi tra le mani una artigianale “palla chiodata”.

La segnalazione
Un episodio tanto inquietante quanto pericoloso emerso quando il passante, dopo aver visto l’uomo allontanarsi dopo il lancio, si è avvicinato incuriosito a quella che a prima vista poteva sembrare una pallina ma che invece si è rivelato un puntaspilli. Sulla scorza del frutto, infatti, erano stati conficcati numerosi aghi, di quelli utilizzati per cucire. Nonostante la parte della punta fosse inserita nella buccia ed esternamente spuntasse solo la cruna dei singoli spilli, le conseguenze se avesse colpito qualcuno, un adulto o ancor peggio un bambino, sarebbero potute essere molto serie. Per questa ragione il bagnante ha subito allertato le forze dell’ordine.

Le ricerche
Del caso si stanno occupando i carabinieri che stanno cercando di rintracciare l’autore del lancio non solo in base alle testimonianze raccolte ma anche tramite le telecamere della zona che potrebbero aver inquadrato il responsabile prima o dopo essere stato in spiaggia. Il fatto inoltre è stato segnalato anche all’autorità giudiziaria. Chi ha lanciato il limone acuminato, una volta identificato e rintracciato, rischia una denuncia per getto pericoloso di cose.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui