Ladri in centro a Ravenna: ripulita la cassa del ristorante

Un risveglio amaro per i proprietari del Cabiria. Passato il weekend, alla riapertura del ristorante di via Mordani, rimasto chiuso per un giorno dopo la pausa del lunedì, hanno trovato la porta forzata. Svaligiato il fondo cassa, spariti un computer e un telefono cellulare, per l’ammontare di circa 2mila euro di danni.

La polizia sul posto

Ieri mattina, sono stati i titolari dell’attività a chiamare la polizia di Stato denunciando il furto subito. Sul posto sono andati gli agenti delle Volanti insieme alla polizia Scientifica che si è occupata dei rilievi per isolare eventuali tracce disseminate dagli intrusi. E infatti, qualcuno dei malviventi una traccia l’ha lasciata: l’impronta di una scarpa che è stata fotografata e messa agli atti.

L’intrusione col piede di porco

Stando a quanto ricostruito, l’intrusione è avvenuta o nella notte tra domenica e lunedì oppure nella nottata scorsa, tra lunedì e martedì mattina, passando dalla porta d’ingresso del ristorante, che si affaccia oltre il muretto che dà nella corte dei Conti Pasolini. E’ verosimile che gli intrusi abbiano scavalcato il muretto perimetrale, per poi fare irruzione. Con un piede di porco è stata forzata l’entrata, e una volta dentro i ladri hanno agito indisturbati.

Nella zona non è presente un impianto di videosorveglianza, né l’attività è dotata di antifurto. Dall’inventario fatto dai proprietari del ristorante è chiaro che i malviventi si sono orientati sul fondo cassa, superiore al migliaio di euro, lasciato dopo gli incassi del ristorante nel fine settimana. Asportato anche il computer del locale, dal valore superiore agli 800 euro, e un ulteriore telefono cellulare utilizzato per le ordinazioni.

Nessun danno, né alcun ammanco, a quanto pare, è stato riscontato nel cocktail bar adiacente al locale, che si affaccia lungo via .

Era la prima volta che accadeva, almeno così rimarca il titolare del ristorante. Fortunatamente non sono stati riscontrati altri danni tali da comportare una chiusura prolungata del locale. Dopo i rilievi eseguiti dalla polizia Scientifica, le indagini sono state dondotte dalla Volante della polizia di Stato, che ora potrebbe visionare eventuali filmati presenti nelle telecamere pubbliche collocate in centro storico.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui