La Valdoca studia Pinocchio all’Arboreto

Un mese di lavoro e di prove che l’11 e 12 febbraio si concederà allo sguardo del pubblico, nella modalità che sarà possibile mettere in campo.

Il Teatro Valdoca di Cesena, tra le storiche compagnie di ricerca della «Romagna felix», è ospitato in questi giorni al Teatro Dimora di Mondaino, all’interno del bellissimo Arboreto, centro ufficiale di residenze della Regione Emilia-Romagna.

La residenza della Valdoca è finalizzata alla preparazione di “Mistero cosmico comico. Secondo studio liberamente tratto da Pinocchio”, dopo una prima sessione dedicata al suono in dicembre. Questo passo ulteriore verso la nuova opera della compagnia (con titolo da definire) vede al lavoro tutti gli interpreti: regia, allestimento e luci sono di Cesare Ronconi, il testo originale di Mariangela Gualtieri, che sarà anche in scena. Con lei, Chiara Bersani, Silvia Calderoni – storica attrice dei Motus ma anche di fiction tv come Romulus su Sky –, Matteo Ramponi, Elena Griggio e Silvia Curreli. Le musiche dal vivo sono di Attila Faravelli, Enrico Malatesta, Ilaria Lemmo.

«Indagheremo l’appartenenza di Pinocchio al mondo vegetale e poi il suo diventare umano», scrive Gualtieri. «Staremo cioè prima e dopo la sua vita di burattino, nella sua memoria residua di pezzo d’albero, nel suo sguardo sbigottito sull’umano di cui entra a far parte, la sua luce, la sua minacciosa ombra».

La drammaturga ha di recente composto alcuni versi per il monastero di Bose, che ha chiesto a amici e amiche di scrivere parole rivolte al futuro. Gualtieri ha subito risposto all’appello con una poesia intitolata “Adesso” che esorta tutti a pensarsi non come un io separato dagli altri, ma come un noi, una comunità, un insieme. Il testo è disponibile sul sito del monastero. www.teatrovaldoca.org

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui