La Uil: “Camera di Commercio, un teatrino vergognoso”

Un “teatrino vergognoso”. Non usa giri di parole il segretario generale Uil Emilia-Romagna e Bologna, Giuliano Zignani, per bollare la nomina del presidente della Camera di Commercio di Forlì-Cesena e Rimini. “Sono profondamente amareggiato- aggiunge- la politica deve stare fuori da questo Ente che deve essere guidato da chi conosce il mondo economico e produttivo”.
Dunque, prosegue il sindacalista, “basta utilizzare gli incarichi o meglio le poltrone come uffici di collocamento dove sistemare gli amici con la tessera giusta”. Alla guida di una qualunque Camera di commercio, ribadisce, “deve andare una figura di alta professionalità legata al mondo economico. Una figura che risponda solo alle imprese e non al mondo politico”. E che deve essere, qualora necessario per tutelare le imprese e i lavoratori, “di garanzia” e “disposta anche a criticare lo stesso mondo politico .Il calendario ci dice che il tempo dei giochi è finito”, conclude.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui