La speaker di Radio Gamma dopo l’aggressione: “Grazie per l’affetto”

È in ripresa dopo la feroce aggressione. Tamara Cantelli ieri è apparsa più serena e anche lusingata dai tanti attestati di stima e di vicinanza. Dopo essere stata operata ieri per la terza volta, per la speaker e colonna portante di Radio Gamma potrebbe avvicinarsi il momento delle dimissioni dall’ospedale Bufalini di Cesena, dove è stata ricoverata d’urgenza martedì sera dopo essere stata ferita gravemente alla mano sinistra con un coltellaccio nel corso di una rapina nel cortile di casa, in pieno centro.

La vicenda

Tamara Cantelli, 63 anni, di cui oltre 46 anni di attività radiofonica e anche in tv con Telesanterno è una persona solare e anche ex inviata speciale al festival di Sanremo per oltre trenta edizioni, martedì verso l’ora di cena, rincasando nella palazzina in pieno centro di via Donizetti, è stata aggredita da un rapinatore che l’ha anche ferita con un coltellaccio da macellaio. Cantelli ha poi riferito di due persone, una intenta a fare il palo e l’altra in azione.

Il cognato

«Per me Tamara è stata come una mamma – afferma il cognato Gianfranco Gori, più giovane di qualche anno – Con lei e Angelo Trezza, 30 anni fa, ho fondato la compagnia “Teatro della Rosa” subito dopo essermi diplomato alla scuola teatrale diretta da Giorgio Albertazzi. Facemmo allora uno spettacolo nel circo Togni a Savignano. E in questi giorni con Tamara stavamo pensando a come festeggiare la ricorrenza 1992-2002, si pensava a uno spettacolo a tema violenza sulle donne. Quanto è successo, l’aggressione di una donna inerme da parte di due energumeni armati di coltellaccio mi ha amareggiato doppiamente. Ho vissuto quei momenti, anche visivamente, visto che quando mi hanno avvisato del ferimento mi sono messo in macchina e sono arrivato in contemporanea con l’ambulanza. Una scena raccapricciante con il sangue ovunque e Tamara che si premeva sulla ferita un panno che le aveva dato una vicina di casa. Una scena che mi rimarrà per molto tempo negli occhi. Eppure sono un po’ avvezzo a queste scene, visto che quando lavoravo al Bandiera Gialla di Rimini mi portavo appresso in auto sempre il kit del Pronto soccorso e di notte ho aiutato tanti giovani che avevano avuto incidenti stradali. Tamara era vigile anche se diceva “mi sento svenire” e poi l’hanno portata in ospedale. La mia rabbia poi l’ho descritta anche in un post in rete, che non voleva essere polemico ma riflessivo. Non ci ho quasi dormito per due notti, ma ora sono sollevato nel sapere che sta migliorando. Lei è una persona generosa e disponibile verso tutti, non meritava un’aggressione simile. Tanti gli attestati di stima che sono arrivati anche a me, quando Stefano (il fratello di Gianfranco e marito di Tamara, ndr) non poteva rispondere a tutte le chiamate. Il tam tam mediatico mi ha confermato che c’è tanto affetto verso Tamara, quasi a volerla difendere. La sua voce ha fatto innamorare generazioni di ascoltatori».

Tamara e il marito

Ieri sera le notizie che arrivavano da Cesena erano di un lento miglioramento. «Sono ancora molto sofferente – ha detto Tamara – ma sorpresa e un poco sollevata dal tanto affetto manifestato dalla gente nei miei confronti e grata per l’aiuto ricevuto dai vicini di casa dopo l’aggressione». «L’aggressione è stata terrificante e la convalescenza sarà lunghissima – aggiunge il marito Stefano Gori, già patron di Radio Gamma per tanti anni – anche il trauma psicologico sarà impegnativo e duro da superare. Ma Tamara è una donna forte e riponiamo fiducia nel futuro».

Le indagini

I carabinieri della compagnia di Cesenatico stanno indagando a tutto campo. La borsa è stata ritrovata senza soldi ma con il cellulare. Tutto però al momento è stato trattenuto dalle forze dell’ordine, alla ricerca di eventuali impronte e riscontri. Al momento il riserbo degli inquirenti è massimo. Non dicono se hanno imboccato o meno una pista per risalire ai malviventi. Saranno da controllare anche le telecamere del centro di Savignano, che ancora non sono state viste tutte.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui