La sclerosi multipla non la ferma: corre la mezza maratona in 6 ore da Cesena a Cesenatico

Oltre sei ore di corsa portando con coraggio e senza paura i segni e le fatiche della malattia, mentre ai bordi della strada la gente applaude. L’edizione 2022 della Maratona Alzheimer resterà nella storia anche per l’incredibile impresa di Silvia Furlani.

Da oltre 30 anni ammalata di sclerosi multipla, la 62enne atleta friulana che corre con i colori della Keep Moving Udine ha compiuto un capolavoro sportivo di grinta e abnegazione. Ieri mattina alle 5 è partita dalla Fontana Masini di Cesena per percorrere la 21 km ed è arrivata al parco di Levante a Cesenatico in poco più di 6 ore.

Un’impresa che le è valsa il giusto riconoscimento sul palco da parte degli organizzatori, in primis Stefano Montalti e Giorgia Battelli. Ad accompagnare Silvia Furlani nella sua impresa, due atlete in prima linea per difendere i valori dello sport contro la malattia come la cesenate Elisa Gobbi, portacolori della Nuova Virtus Cesena, che negli anni scorsi ha sconfitto il cancro e ha raccontato la sua esperienza nel libro “La malattia, il dolore e la corsa”. A completare il trio Stefania Santoro, portacolori di Avanti tutta, la fondazione in nome di Leonardo Cenci, inventore degli Oncology Games e punto di riferimento per i podisti di tutta Italia e non solo.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui