La Romagna diventa più verde: primo passo con 130mila piante

Le terre della Romagna sono sempre più verdi. Dei 580mila nuovi alberi finora piantati per il piano di rinverdimento “Mettiamo radici per il futuro”, organizzato dalla Regione, più di 130mila toccano le tre Province romagnole, con quella di Forlì-Cesena che fa la parte del leone. Il programma prevede, entro i prossimi 4 anni, la messa a dimora di 4,5 milioni di nuove piante. In poco più di sei mesi, dunque, c’è mezzo milione di esemplari in più che rendono più verde aree più o meno urbanizzate.

Ma vediamo, territorio per territorio, come sta andando il programma.

In provincia di Forlì-Cesena sono stati distribuiti in tutto 78.621 alberi e arbusti. In particolare, si tratta di oltre 48.200 alberi autoctoni (61% del totale), 27 mila 800 arbusti (35%) e 2.549 alloctoni (3%). La maggior parte delle piantine distribuite è stata quella di alloro (14.501 esemplari consegnati), seguite da ligustro selvatico (8288), nocciolo (2842), carpino bianco (2511), rosa canina (2247), acero campestre (1942) e prugnolo (1746). A seguire, tamerice (1657 esemplari consegnati), leccio (1653), corniolo (1651), castagno (1630), crespino (1488), ciliegio selvatico (1417), alaterno (1410), lantana (1367), sanguinello (1346), tiglio (1294), noce (1222), olivello spinoso (1197), orniello (1181), roverella (1134), pallon di maggio (1102), frassino maggiore e fusaggine (1096 ciascuno). Nelle suddivisioni comunali a Bagno di Romagna sono stati distribuiti 1770 alberi e arbusti, a Bertinoro 9500, a Borghi 1212, a Castrocaro 1282, a Cesena 25.362, a Cesenatico 4827, a Civitella 1476, a Dovadola 522, a Forlì 8174, a Forlimpopoli 1562, a Galeata 533, a Gambettola 1418, a Gatteo 1949, a Longiano 593, a Meldola 1797, a Mercato Saraceno 1757, a Modigliana 835, a Montiano 739, a Portico e S. Benedetto 9, a Predappio 720, a Premilcuore 64, a Rocca S. Casciano 451, a Roncofreddo 2394, a S. Mauro Pascoli 1015, a Santa Sofia 631, a Sarsina 797, a Savignano sul Rubicone 2093, a Sogliano al Rubicone 3663,a Tredozio 165, a Verghereto 1311.

Seconda Provincia che maggiormente ha finora beneficiato dell’iniziativa è quella di Ravenna, dove sono stati distribuiti in tutto 33.411 alberi e arbusti: 23.100 alberi autoctoni (69% del totale), 9.380 arbusti (28%) e 876 alloctoni (3%). Molte sono le piantine di leccio (3.064 esemplari consegnati) e poi alloro (2947), carpino bianco (2773), ligustro selvatico (1663), farnia (1322), pino domestico (1262) e acero campestre (1228). A seguire, orniello (1069 esemplari consegnati), nocciolo (901), ciliegio selvatico (887), tamerice (842), rosa canina (836), tamerice (772), frassino ossifillo (813), pallon di maggio (772), prugnolo (758), lantana (687), tiglio (686) e corniolo (614). Venendo a una divisione Comune per Comune, ad Alfonsine sono stati distribuiti 874 alberi e arbusti, a Bagnacavallo 1007, a Bagnara di Romagna 499, a Brisighella 1710, a Casola Val Senio 361, a Castel Bolognese 424, a Cervia 6198, a Conselice 635, a Cotignola 155, a Faenza 4799, a Fusignano 95, a Lugo 778, a Massa Lombarda 468, a Ravenna 14.300, a Riolo Terme 424, a Russi 277, a a Sant’Agata sul Santerno 25, a Solarolo 382.

In provincia di Rimini sono stati distribuiti in tutto 26.137 alberi e arbusti: con più di 19 mila esemplari di specie autoctone (73% del totale), più di 6 mila arbusti (23%) e quasi mille alloctoni (4%). Tra gli altri, grande successo per le piantine di alloro (9.013 esemplari consegnati), seguite da ligustro selvatico (1932), carpino bianco (1117), nocciolo (1069), tiglio (609), ginestra di Spagna (525) e ciliegio selvatico (507). A seguire, vengono salice e farnia (489 esemplari consegnati ciascuno), acero campestre (413), corniolo (403), leccio (386), noce (384) e orniello (374). Nei dati comunali, a Bellaria Igea Marina sono stati distribuiti 2173 alberi e arbusti, a Cattolica 268, a Coriano 1201, a Gemmano 165, a Maiolo 336, a Misano Adriatico 1390, a Mondaino 117, a Montescudo-Montecolombo 269, a Montefiore Conca 474, a Montegridolfo 51, a Morciano di Romagna 192, a Novafeltria 278, a Pennabilli 823, a Poggio Berni 28, a Poggiotorriana 1592, a Riccione 1326, a Rimini 8894, a Saludecio 509, a Sant’Agata Feltria 765, a San Clemente 259, a San Giovanni in Marignano 1280, a San Leo 882, a Santarcangelo di Romagna 2482, a Torriana 145, a Verucchio 1138. Nella Romagna bolognese sono stati distribuite a Borgo Tossignano 343 piante, a Casalfiumanese 1924, a Castel del Rio 157, a Dozza 2226, a Fontanelice 479, a Imola 5104, a Mordano 85.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui