La rivista “Libro Aperto” festeggia il numero 100

RAVENNA. Sta uscendo un numero di particolare rilevanza, il 100 della nuova serie  di Libro Aperto, la rivista esclusivamente culturale, di respiro nazionale ed europeo, diretta da Antonio Patuelli ed edita dalla omonima Fondazione senza scopo di lucro e frutto esclusivamente di volontariato. Questo volume, di grande formato, di 232 pagine, si apre con saggi di Pierluigi Visci dal titolo “Cento volte Libro Aperto”; di Beatrice Rangoni Machiavelli su “I secondi quarant’anni di Libro Aperto”; di Luigi Compagna sul Liberalismo e la Rivoluzione francese e di Sandro Rogari su “Quarant’anni dopo” la nascita della rivista ad opera di Giovanni Malagodi; segue l’elenco di tutti gli autori di Libro Aperto di questi 100 numeri.

La rubrica “Europa in cammino” vede saggi di Ferruccio de Bortoli su “La parola Europa”; di Dario Velo su “Un ordine costituzionale federale fondato sui valori dell’economia sociale di mercato e sul futuro dell’Unione europea”; di Dino Cofrancesco su “Requiem per l’Occidente?”; di Zeffiro Ciuffoletti su globalizzazione ed emigrazione. Nella rubrica “Libertà economiche” appaiono saggi di Francesco Felis su “Un diverso modo di intendere il capitalismo è possibile?”; di Giorgio Amadei su qualche questione sul Quantitative Easing.

Nella sezione “Le garanzie” sono pubblicati saggi di Francesco Gianni sull’internazionalizzazione degli studi giuridici; di Gerardo Nicolosi sul grande costituzionalista Vittorio Emanuele Orlando; di Tito Lucrezio Rizzo sul vincolo di mandato parlamentare dallo Statuto albertino alla Costituzione repubblicana; di Pietro Zanelli su contratti e associazionismo. L’ampia rubrica “Il tempo e la storia” pubblica saggi di Fulvia Missiroli sulle donne nel Risorgimento; di Cosimo Ceccuti, Domenico Fisichella e Danilo Breschi su Antonio Zanfarino; di Roberto Campisi su Pascoli ispirato da Virgilio, Leopardi e Dante; di Corrado Sforza Fogliani su Luigi Luzzatti; di Guido Lenzi sulla conferenza di Versailles; di Paolo Bagnoli sul Diciannovismo; di Luciano Zani su Luigi Albertini; di Fulvio Cammarano su Olindo Malagodi; di Aldo Giovanni Ricci sulle molte facce dell’antifascismo; di Corrado Sforza Fogliani su “Come andò la seduta del 25 luglio secondo il diario di Federzoni”; di Giuseppe Morbidelli su “Oro”; di Gerardo Nicolosi su Croce politico; di Andrea Becherucci sull’attualità di Ernesto Rossi; di Giustina Manica su “Dal primo al secondo meridionalismo: la rivista ‘Nord e Sud’”; di Gerardo Nicolosi su Francesco (Franco) Libonati.

Nella sezione “Ricordando” appaiono scritti di Giorgio Amadei su Franco Scaramuzzi e di Saverio di Jorio su Leonardo Sciascia. Nella rubrica “Uomini donne e libri”, vengono pubblicati scritti di Gianni Ravaglia, Luca Anselmi, Saverio di Jorio, Ernesto Paolozzi, Massimo Ragazzini, Antonio Patuelli, Egisto Pelliconi e Giovanni Lugaresi. Libro Aperto è diffuso esclusivamente in abbonamento: per informazioni tel. 0544.35549 anche fax – 0544.36871 – 0544.212649; e-mail redazione@libroaperto.it; sito internet  www.libroaperto.it

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui