Stadi e palazzetti da riempire, ora si aspetta il Governo

La luce in fondo al tunnel. Il grido d’allarme, o se preferite di dolore, lanciato dalle società sportive sembra aver finalmente riscosso la giusta attenzione e considerazione. È imminente infatti la riunione decisiva del Cts, che dovrebbe dare il via al governo per aperture ben più ampie a stadi e palazzetti. Il successo della campagna vaccinale e l’avvento del Green Pass, infatti, sono la chiave di volta per un ritorno graduale ma continuo verso la normalità e il primo passo dovrebbe essere un aumento della capienza negli stadi, dove passerebbe dal 50% al 75%, e nei palasport (dal 35% al 50%).

Niente di ufficiale, sia chiaro, ma le indicazioni vanno in questa direzione. Aspettando buone notizie, allora, approfittiamo per fare un check-in delle massime società sportive romagnole, di come si sono organizzate e che seguito hanno raccolto finora.

Calcio

Partendo dalla serie C, il Cesena ha optato per una soluzione attendista, varando un mini-abbonamento di cinque partite casalinghe che scatterà dalla sfida col Modena di martedì e si concluderà con la partita contro il Pescara del 7 novembre. A ieri erano 918 le tessere vendute.

Campagna già chiusa invece in casa Imolese, con 144 tifosi abbonati. Passando alla serie D, in casa Rimini siamo arrivati a quota 421 a una settimana dallo stop, a Forlì a quota 300, mentre a Ravenna la campagna è partita solo martedì.

Basket

In A2 grande seguito come sempre per l’Unieuro Forlì, che ha già superato le 800 tessere, dimostrandosi al top in Romagna e non solo. Politica diversa per l’OraSì Ravenna, che invece ha preferito aspettare un po’ di più, ma nei primi giorni della prossima settimana presenterà e lancerà la sua campagna abbonamenti. In B, le “magnifiche quattro” hanno adottato strategie completamente diverse tra loro. I Raggisolaris Faenza sono stati i primi a partire, già il 7 settembre, con buoni riscontri, mentre l’Andrea Costa Imola ha scelto di affidarsi esclusivamente alla vendita biglietti partita per partita. RivieraBanca Rimini, invece, lancerà proprio oggi la sua campagna, mentre i Tigers Cesena si metteranno in moto la prossima settimana.

Volley

Partita col botto la campagna abbonamenti della Consar Ravenna, che in due giorni ha già superato le 230 tessere e promette grandi numeri. In campo femminile, la Conad Teodora Ravenna ha annunciato proprio ieri pomeriggio che la vendita delle tessere partirà giovedì 30 per concludersi sabato 16 ottobre, mentre la Omag San Giovanni in Marignano ha deciso per la sola vendita biglietti, senza però escludere un cambio di rotta nel caso la capienza aumenti a livello sostanziale.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui