La “Rimini” spietata del regista Ulrich Seidl

Wanted Cinema presenta  “RIMINI” film del maestro austriaco Ulrich Seidl. In attesa dell’uscita ufficiale, Wanted ha fissato un tour di tre tappe in compagnia del regista per un assaggio di una “RIMINI” spietata. In concorso all’ultima Berlinale e in anteprima italiana al Biografilm di Bologna (oggi 14 giugno, alle ore 21). “Rimini” è un film pungente, un ritratto spietato del mondo in cui viviamo ma sensibile alla caducità dell’esistenza. Un grande affresco d’autore, in bilico tra sordido ed epico. Il protagonista Richie Bravo (Michael Thomas), ex stella della musica tradizionale austriaca, è un attempato cantante che vive in una villa un tempo sontuosa e si esibisce per pochi soldi in tristi alberghetti di Rimini, accogliendo annoiate comitive di anziani e arrotonda come gigolò per alcune spettatrici solitarie, spendendo le residue energie erotiche. Nel frattempo, suo padre (impersonato da Hans-Michael Rehberg, qui alla sua ultima apparizione cinematografica, prima della sua morte nel 2017) si trova in una casa di riposo nel loro paese d’origine in Austria. Una figlia ventenne compare all’improvviso e pretende da lui anni di alimenti non versati alla madre. La spiaggia romagnola coperta di neve, i paesaggi nebbiosi, gli alberghi decadenti ispirano a Ulrich Seidl nuove derive esistenziali dove squallore e lusso, rimpianto e egocentrismo, sono due facce di una stessa medaglia. 

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui