La Polizia lo becca per le strade di Cesena nonostante un ordine di carcerazione: 23enne arrestato

I poliziotti in servizio di volante, nella prevenzione e controllo del territorio di Cesena, hanno notato in un tardo pomeriggio, due giovani extracomunitari stazionare lungo la via di una zona residenziale della città, per cui decidono di procedere alla loro identificazione. Dal controllo delle loro generalità, e dal successivo esito dei rilievi foto-dattiloscopici, a carico di uno di essi, un 23enne cittadino tunisino, emerge un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Agrigento.

Il 23enne risulta già noto alle Forze dell’Ordine per i suoi trascorsi, per i numerosi precedenti penali e di Polizia per reati contro il patrimonio e la persona. Lo stesso veniva espulso dal territorio nazionale nel novembre 2018, a seguito di Decreto di rimpatrio emesso dal Prefetto di Forlì-Cesena, con il disposto provvedimento del Questore della provincia, di accompagnamento alla frontiera aerea di Fiumicino.

Lo straniero, nello scorso mese di luglio, contravvenendo al divieto di reingresso, faceva ritorno sul territorio dello Stato con sbarco a Lampedusa, unitamente ad altri migranti, per cui veniva arrestato e condannato dal Tribunale di Agrigento. L’ordine di carcerazione disposto, facente riferimento ad un Provvedimento cumulo pene di condanne emesse dal Tribunale di Forlì e dal Tribunale agrigentino, ha portato così all’arresto del cittadino tunisino e al suo accompagnamento presso la Casa Circondariale di Forlì, ove rimarrà ristretto per l’espiazione di quattro anni, due mesi e dieci giorni di reclusione.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui