La Polizia: a Forlì oltre 163mila controlli anti-Covid – Gallery

La Polizia di Stato celebra oggi il suo 169° anniversario, tradizionale appuntamento di festa, ma anche momento per tracciare il bilancio della sua attività. A Forlì, come nel resto del Paese, per il secondo anno consecutivo l’emergenza Covid impedisce la consueta celebrazione pubblica. La ricorrenza sarà ricordata con la deposizione di una corona sulla lapide che in questura è dedicata alla memoria dei caduti della Polizia. Saranno il questore Lucio Aprile e il prefetto di Forlì-Cesena Antonio Corona.

L’impegno

«Mai come nell’anno trascorso dalla precedente ricorrenza a oggi – dice Lucio Aprile – il motto della celebrazione, “Esserci sempre”, è stato attuale. Anzi, è stato proprio l’obiettivo che la Polizia di Stato della provincia di Forlì-Cesena, in tutte le sue componenti, ha perseguito nonostante la pandemia, che ha colpito anche le sue donne e i suoi uomini, fisicamente e psicologicamente. Ai consueti obiettivi di tutela dell’ordine pubblico, controllo del territorio, attività di prevenzione, investigativa e amministrativa, se ne sono aggiunti altri, come quello di garantire il rispetto delle prescrizioni in materia di emergenza Covid. Per svolgere efficacemente tutti questi compiti è stato necessario in parte reinventarsi e acquisire o sviluppare nuove competenze, come quelle sanitarie, scientifiche, informatiche».

I numeri

I dati sui reati commessi in provincia e sull’attività della Polizia di Stato, nel raffronto tra l’anno trascorso e quello precedente, testimoniano di un calo consistente dei fatti criminosi in quasi tutti gli ambiti e di un sistema di prevenzione e di contrasto che ha funzionato efficacemente. «Nessuno può dire quanto la pandemia abbia influito sulla diminuzione dei reati, ma di sicuro – sottolinea il questore – mai nemmeno per un minuto sono mancati la presenza e l’impegno della Polizia di Stato sulle strade di questa provincia, come dimostrano i dati in sensibile aumento sul numero di pattuglie espresse, sui controlli fatti, sugli ingenti sequestri di sostanze stupefacenti e sui provvedimenti amministrativi adottati». Nel corso dell’ultimo anno le persone arrestate sono state 108, 1.037 le denunciate. Naturalmente dal marzo 2020 attenzione anche alle norme per il contenimento del virus Covid-19. In un anno, fino al marzo 2021, le persone controllate nel territorio provinciale nel corso dei servizi effettuati da Polizia di Stato, Carabinieri e Guardia di Finanza, anche quelli svolti dalle Polizie Locali e dalla Polizia Provinciale, sono 163.590, che hanno portato a 2.117 sanzioni. Un’emergenza che prosegue, ma che si spera possa dare numeri inferiori alla prossima festa nel 2022.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui