La piaga dei furti nel forese: un incontro sulla sicurezza a Pisignano

Il 6 dicembre, al Centro Sociale di Pisignano-Cannuzzo, si è tenuto un incontro sulla sicurezza nel forese. Erano presenti il sindaco Massimo Medri, il presidente del Consiglio Comunale Gianni Grandu che ha moderato l’incontro, l’assessore alla Partecipazione Cesare Zavatta, il comandante della Compagnia Carabinieri di Cervia-Milano Marittima Michele Fiorenzo Dileo, il comandante della stazione di Cervia dei Carabinieri Pasqualino Insere, il comandante e il vicecomandante della Polizia Locale, rispettivamente Giorgio Benvenuti e Roberto Giunchi. Autorità e Forze dell’Ordine hanno incontrato i rappresentanti dei cittadini delle località di Pisignano-Cannuzzo, Montaletto-Villa Inferno e Castiglione.

All’ordine del giorno i problemi relativi alla situazione della sicurezza pubblica, in particolare quelli riguardanti i furti nelle abitazioni che si protraggono da diverso tempo e che ultimamente hanno visto una recrudescenza preoccupante, tema affrontato anche al Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica convocato dal Prefetto lo scorso 19 novembre.

In apertura della riunione il sindaco Medri ha ringraziato i comandanti dei Carabinieri per la disponibilità a partecipare all’incontro. “Da mesi siamo in contatto con il Consiglio di zona per affrontare il problema – ha detto Medri -, che è all’attenzione delle Forze di polizia, come ci ha confermato il Prefetto in occasione del Comitato straordinario per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica convocato nelle scorse settimane. La collaborazione tra Carabinieri e Polizia Locale è intensa e costante e noi continueremo a fare tutto quanto è in nostro potere per arginare il fenomeno”.

E’ poi intervenuto il comandante della Polizia Locale, che ha confermato la forte collaborazione con l’Arma dei Carabinieri. Benvenuti ha inoltre riconosciuto la grande risorsa presente nel territorio, i gruppi di Controllo di vicinato, che sono molto attivi e possono aiutare ad affrontare il problema con responsabilità e consapevolezza.

Il comandante dei Carabienieri Dileo ha poi accennato alle azioni che si stanno portando avanti, sia in termini di indagini sia in termini di controllo del territorio come forma di prevenzione, anche con l’effettuazione di servizi straordinari con squadre di rinforzo provenienti da Bologna. Il comandante ha sottolineato quanto sia importante che i cittadini si rivolgano immediatamente al 112, sia per denunciare furti sia per segnalare presenze sospette. “I carabinieri sono presenti e attivi 24 ore al giorno, tutti i giorni. Per qualsiasi cosa dovete chiamare noi e mai affrontare da soli eventuali sospetti”, ha dichiarato Dileo, che ha poi elencato una serie di consigli da divulgare alla comunità. “Dall’inizio dell’anno a oggi – ha continuato il comandante – sono stati effettuati 85 arresti, 646 le denunce, 70 i furti scoperti, oltre 22 mila i controlli. Il nostro sforzo è massimo e continueremo a fare di tutto per migliorare l’attività di contrasto, anche grazie alla vostra collaborazione in termini di segnalazioni e scambio di informazioni”.

L’iniziativa è stata anche l’occasione per distribuire materiale informativo sul tema, con consigli utili e pratici per i cittadini.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui