La “gang delle marmitte rotte”: scattano otto multe per i fracassoni di Novafeltria

I carabinieri (e ora si spera anche genitori chiudendo i motori in garage finché non saranno rimessi a norma) mettono il freno all’ultima tendenza in fatto di disturbo della quiete pubblica. E sanzionano otto minorenni che in sella ai propri motorini, spesso con marmitte rotte o volutamente manomesse per fare più caos, per notti e notti hanno percorso le strade di Novafeltria provocando rumori molesti.
Sono così iniziate ad arrivare con sempre più frequenza segnalazioni ai carabinieri che hanno deciso di organizzare due servizi mirati nelle serate di venerdì e sabato. E così otto giovani “smarmittati”, residenti a Novafeltria e Talamello, sono stati bloccati e sanzionati mentre sgasavano e correvano su è giù per il paese. A seconda dell’infrazione rilevata, la sanzione va da un minimo di 41 ad un massimo di 168 euro. Dovranno anche ripristinare il mezzo così come esce dalla fabbrica. Sanzionati anche altri quattro giovani sorpresi nella notte a Poggio Torriana e Novafeltria, in evidente stato di ubriachezza.
Nei controlli del fine settimana, i militari guidati dal capitano Carmelo Carraffa, hanno anche indagato un 53enne di Pennabilli. Durante un controllo di routine in casa non hanno trovato il fucile da caccia precedentemente denunciato. L’uomo non è stato in grado di giustificare la mancanza di un fucile: ha solo detto di averlo smarrito in data imprecisata.
Nell’ambito invece del rispetto delle misure anticovid, non sono state riscontrate irregolarità nei 13 esercizi pubblici controllati.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui