La caserma dei vigili del fuoco intitolata a Facibeni

Caserma dei vigili del fuoco Lorenzo Facibeni. Da ieri è ufficialmente questo il nome della caserma forlivese, che è stata intitolata al vigile del fuoco morto un anno fa dopo una lunga lotta contro il Covid. L’intitolazione, organizzata dal cerimoniere Pino Loberto è stata effettuata alla presenza di oltre 60 colleghi di Lorenzo, delle autorità locali e nazionali a cominciare dal capo del corpo nazionale dei vigili del fuoco Fabio Dattilo e dal Capo dipartimento dei vigili del fuoco Laura Lega. Presente anche il sottosegretario di Stato Carlo Sibilia. «È stata una bella cerimonia – afferma Loberto – erano presenti anche i familiari di Lorenzo. È con grande orgoglio che abbiamo intitolato la Caserma a Facibeni, mi ero occupato personalmente della raccolta firme perché venisse fatta questa intitolazione e siamo riusciti a fare accogliere la richiesta».

Durante la cerimonia è stato consegnato anche il casco rosso da caposquadra alla dottoressa del corpo Maria Carla Argnani che aveva seguito Facibeni. Il cerimoniale dopo gli onori alla bandiera, ha visto lo scoprimento all’interno della caserma della lapide ai Caduti dove c’è il nome di Lorenzo. Poi davanti al cancello è stata scoperta la targa luminosa intitolata al caporeparto, insieme alla moglie di Facibeni. Proprio in quel momento è passato l’elicottero dei vigli del fuoco di Bologna, che ha sorvolato la zona vicinissimo, aumentando l’emozione del momento. Commovente anche il ringraziamento della figlia Jenny che diventerà un vigile del fuoco operativo nella caserma del padre. «Grazie a tutti per avermi accolto in questa piccola grande famiglia».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui