La carovana delle Misericordie partita da Alfero per l’Ucraina

«Buon viaggio, e che Dio ve ne renda merito», il tradizionale saluto che si scambiano gli aderenti alle Confraternite della Misericordia riecheggia nei saluti dei frequentatori delle pagine Facebook rivolti alla decina di volontari partiti con generi alimentari alla volta del confine tra Polonia e Ucraina.

La carovana

Le necessità dei milioni di profughi ucraini in fuga dopo l’invasione russa sono enormi. Dopo che nella giornata di giovedì la Misericordia di Alfero era partita per consegnare quanto raccolto, ieri è stata la volta della Misericordia Valle Savio e della Misericordia di Sarsina. Dopo una giornata faticosa dedicata alla preparazione e al carico, ieri di buon mattino la colonna si è messa in movimento. A un camion con container, ai due furgoni ed al pick up di Misericordia Valle del Savio e Misericordia di Sarsina si è anche aggiunto un mezzo della Misericordia di Castel Bolognese.

I protagonisti

Tra i volontari in viaggio, a darsi il cambio alla guida lungo i 1.680 chilometri di strada, anche il presidente della Misericordia Valle del Savio Israel De Vito e l’assessora al Comune di Mercato Saraceno Giulia Paci. «Consegneremo tutti i generi alimentari raccolti grazie alla generosità del popolo di Mercato Saraceno – spiega De Vito – e al contributo di altre associazioni del cesenate. Dobbiamo anche ringraziare diverse aziende del mercato ortofrutticolo di Cesena che hanno donato diversi bancali di frutta». «Da Mercato Saraceno dobbiamo dire 2.950.000 grazie ai mercatesi, 2.950 sono i chili di prodotti, per difetto, raccolti – aggiunge l’assessora Paci -. Con le raccolte di Sarsina e Castel Bolognese stiamo trasportando oltre 4.800 chili di generi di prima necessità». L’arrivo è previsto per questa mattina e il rientro nella giornata di domenica.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui