La campagna elettorale di Gozzoli tra colonie di ponente e Vena Mazzarini

Continuano gli incontri del sindaco Matteo Gozzoli in questa prima fase della campagna elettorale con il giro dei quartieri e delle frazioni che va avanti incontrando i cittadini. È solo una “prima tornata” che si concluderà martedì 20 luglio al Chiosco di Valeria di Madonnina e avrà il suo compimento nella cena di sottoscrizione di lunedì 26 luglio al Parco di Levante. È una campagna elettorale particolare che trova Cesenatico nell’apice del suo periodo lavorativo per quanto riguarda il turismo ma in questi giorni non sono mancate le presenze e il dialogo con i cittadini che hanno incontrato il Sindaco in carica per ascoltare le sue idee per il prossimo mandato. Lunedì è toccato a Villamarina, sulla spiaggia di Zona Cesarini, e martedì a Bagnarola alla “Casa al Gelso”.

«Intanto voglio ringraziare tutte le persone che stanno venendo agli incontri in questo periodo estivo così particolare e denso di impegni per tutti. Ci rivedremo, e questo è certo, ma mi fa piacere poter incontrare i cittadini in questo momento con più calma e senza la corsa tipica di una campagna elettorale: l’atmosfera è diversa, riusciamo a dialogare, a spiegare con calma e in maniera approfondita quello che abbiamo fatto e che abbiamo in mente di fare. Presto presenterò ufficialmente la coalizione che mi sostiene e c’è voglia e determinazione da parte di tutti per lavorare uniti al futuro di Cesenatico. Il programma che abbiamo in mente è strutturato e articolato. Parte dalla certezza che Cesenatico è una città esigente che vuole fatti concreti e giustamente non si accontenta di proclami e annunci. Nei cinque anni del nostro mandato abbiamo ereditato una situazione economica estremamente difficile e siamo riusciti a ottenere 15 milioni di euro di finanziamenti europei, statali e regionali tramite bandi, mentre nei cinque anni precedenti ne erano arrivati circa la metà. Questo tipo di progettazione è fondamentale per sognare qualcosa di importante per Cesenatico e per realizzarla. Penso in particolare alla zona di Ponente, – in settembre inizieranno i lavori per le fognature -, in cui vogliamo realizzare un nuovo centro turistico all’insegna dello sport, dei grandi spazi e della sostenibilità ambientale; e penso alla riqualificazione della Vena Mazzarini con un progetto che stiamo studiando mirato a valorizzare uno spazio pubblico che deve tornare a essere vissuto da cittadini e turisti riscoprendone la bellezza».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui