Guerra in Ucraina, la camminata della pace degli studenti da Bagno di Romagna a San Piero – Gallery

Il calore della solidarietà al popolo ucraino resiste al gelido vento russo-siberiano che ieri mattina spazzava l’Alto Savio. I ragazzi del liceo scientifico e dell’istituto comprensivo scolastico hanno voluto comunque manifestare il loro desiderio di pace e di sostegno al popolo ucraino con una camminata da Bagno di Romagna fino al campo sportivo di San Piero. Sono partiti alle 9,30 i ragazzi del liceo scientifico, con la responsabile Maria Grazia Corzani e gli insegnanti, e con due grandi bandiere dell’Ucraina; giunti alla scuola media hanno passato “il testimone”, consegnando una bandiera ai ragazzi più piccoli. Musiche e letture di brani hanno accompagnato qualche minuto di riflessione, mentre i ragazzi delle medie esponevano i loro colorati messaggi di pace e tanti palloncini. Un “Armiamoci” con la R cancellata, a formare la parola “amiamoci”, campeggiava su tutti. La colonna sonora variava da “Imagine” a “Blowing in the wind”.

I ragazzi delle medie hanno raccolto il testimone-bandiera, guidati dalla vicepreside Daniela Corzani, per giungere al campo sportivo di San Piero dove già erano i bimbi di asili ed elementari. Anche qui alcuni ragazzi delle medie hanno letto brani sulla pace. Sono intervenuti il sindaco di Bagno di Romagna Marco Baccini e il parroco di San Piero don Rudy Tonelli e poi è scattata una emozionante, ritmica e continua invocazione alla pace dai bambini.

L’iniziativa, con camminata e riflessioni, si è svolta in tutti i plessi dell’istituto. A Balze scuola primaria e dell’infanzia si sono ritrovati in piazza dopo il giro del paese, ad Alfero giro del paese e ritrovo al Casone, a Verghereto ritrovo in piazza San Michele con la presenza del vicesindaco Fedele Camillini.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui