L’ortofrutta dell’Emilia-Romagna conquista le tavole dell’Oman

Dai campi dell’Emilia-Romagna ai mercati dell’Oman: è il viaggio che aspetta qualche tonnellata di prodotti agroalimentari della regione. Infatti, la delegazione di Emilia-Romagna Mercati (formata dal Caar di Rimini, Caab di Bologna, Cal dfi Parma e For di Cesena) impegnati in Oman ha iniziato a discutere i dettagli per un contratto di fornitura con un importante attore della grande distribuzione francese presente sul mercato omanita. “Dovremmo iniziare con l’approvvigionamento di qualche tonnellata di prodotti agroalimentari della nostra regione: una prova che siamo certi si risolverà con l’apprezzamento della nostra frutta e della nostra verdura”, spiega Gianni Indino, presidente del Centro agro-alimentare riminese. “Inoltre, stiamo mettendo a punto un programma per favorire la conoscenza del cibo italiano sul territorio omanita, un territorio carente dei nostri prodotti di eccellenza, anche attraverso momenti conviviali organizzando iniziative durante la festa nazionale dell’Oman con eventi a tema.

Noi- dice Indino- possiamo procurarli e dopo frutta e verdura passeremo alle eccellenze casearie emiliane e quelle romagnole a cominciare dalla piadina”. C’è fiducia anche nel fatto che con il caseificio di San Patrignano e i produttori di formaggio di fossa ed altri caseifici d’eccellenza “si possano creare le condizioni per sviluppare l’attività fuori dai confini nazionali: faremo a breve degli incontri”. Con il consorzio delle cantine emiliano-romagnole, di cui fa parte anche la Strada dei Vini e dei Sapori dei Colli di Rimini, si cercherà di portare nella capitale Muscat i vini dell’Emilia-Romagna. Il tutto grazie anche al lavoro dell’ambasciatrice Federica Favi con cui Indino e gli altri esponenti della missione emiliano-romagnola hanno parlato anche di turismo. La rete d’imprese Mercati Emilia-Romagna durante la visita istituzionale in Oman ha incontrato anche i dirigenti del porto di Sohar per ragionare sul trasporto della merce, la dirigenza della sezione cargo dell’aeroporto della capitale omanita Muscat e ha visitato il mercato ortofrutticolo della capitale proponendo un lavoro di consulenza nella realizzazione del nuovo hub logistico per il commercio agroalimentare. La prossima tappa è dal ministro del Commercio e dei Trasporti insieme ad alti funzionari del settore agricoltura. Poi ci sarà un incontro con il rappresentante della casa reale omanita, “con il quale si discuterà fattivamente delle opportunità di scambi commerciali tra i due Paesi”, dice Indino.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui