L’Ordine: sospendere il medico non vaccinato e la sua attività

ROMA. “Abbiamo dato indicazioni a tutti gli ordini territoriali che, in presenza di un accertamento da parte della Asl di operatori sanitari e medici non vaccinati, si provveda ope legis (per effetto di legge, ndr) alla sospensione del medico e alla sua attività finchè lo stesso non avrà effettuato la vaccinazione anti-Covid e comunque non oltre il 31 dicembre”. Lo ha spiegato lunedì all’Ansa il presidente della Federazione nazionale degli ordini dei medici, Filippo Anelli, facendo riferimento alle sospensioni avviate dalle Asl di varie regioni sulla base del chiarimento del ministero sul decreto di aprile che ha introdotto l’obbligo vaccinale per gli operatori sanitari.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui