Un accattivante appuntamento con la lirica è in calendario questa sera dalle ore 21 in piazza Nenni (ex Molinella), ove verrà eseguita in forma di concerto “La serva padrona”, capolavoro di Giovanni Battista Pergolesi (1710-1736), opera nata come intermezzo buffo e divenuta nel tempo celeberrima ed eseguita in tutto il mondo. Una pagina del Settecento che stupisce per modernità, caratterizzazione psicologica dei personaggi e scorrevolezza della partitura: un’opera con cui Pergolesi, morto appena 26enne, tracciò un segno indelebile nella storia della musica, capace di anticipare la grande tradizione della commedia italiana, il gioco degli equivoci, l’inversione dei ruoli sociali ed in particolare la dialettica tra servo e padrone, tradotta romanticamente in una storia d’amore, seppur inverosimile.

A far rivivere la spassosa vicenda di Serpina e Uberto, i due personaggi protagonisti, sarà l’Orchestra Corelli di Ravenna diretta da Chiara Cattani (al clavicembalo), con le brillanti voci di Jennifer Turri (soprano, nel ruolo di Serpina) e Gianandrea Navacchia (basso, nei panni dell’anziano Uberto). Il programma comprende anche altre due composizioni per orchestra di Pergolesi: l’Ouverture dall’Intermezzo “Lo frate ’nnammurato” e il Moderato, primo movimento dalla Sonata n. 1 in sol maggiore, che precederanno rispettivamente il Primo e il Secondo Intermezzo de “La serva padrona”.

Il rinnovato allestimento di piazza Nenni garantirà lo svolgimento dello spettacolo in sicurezza, nel pieno rispetto delle normative vigenti in materia sanitaria anti-Covid.

L’iniziativa, che segna un nuovo prezioso traguardo nella collaborazione artistica ormai pluriennale tra l’Associazione Musicale “Fattorini” e La Corelli, è sostenuta dal Comune di Faenza – Assessorato alla Cultura, Unione della Romagna Faentina, BCC ravennate forlivese & imolese, Palumbo Agenzia Viaggi e Turismo, Ottica Scipi.

La biglietteria sarà aperta dalle ore 20,15. Ingresso (posto unico non numerato): intero 8 euro; ridotto 5 per le persone under 26 e over 65. Gratuito per i soci dell’associazione “G. Fattorini” e i minori di 14 anni.

Info: tel. 0546 614676
338 104 7968

Argomenti:

faenza

lirica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *