Sì, l’immunità di gregge è possibile: si trova a San Marino

Giro di boa per l’Antica Repubblica, obiettivo centrato. Il Titano ha raggiunto ieri l’immunità di gregge, una tappa anche simbolica, festeggiata con la visita degli alunni della Primaria all’Iss. Ma non basta. Perché lunedì le somministrazioni del vaccino saranno aperte anche ai 12-15enni. Intanto a dare il sospirato annuncio è stato il direttore sanitario dell’Iss, Sergio Rabini che ha salutato con soddisfazione una giornata di cui parleranno i libri di Storia. «Abbiamo raggiunto il 75% dei vaccinabili grazie ad una campagna epocale, – ha sottolineato – ora il Paese può ripartire in tutti i suoi settori». Il totale delle vaccinazioni effettuate a ieri ha infatti toccato la quota record di 43.670, di cui 21.879 persone raggiunte con la seconda dose o quella unica. Immunità di gregge quindi. Quel fenomeno per cui, arrivati ad un certo livello di copertura vaccinale, anche chi non ha aderito può considerarsi al sicuro. Tant’è che tra l’emozione generale Rabini ha sottolineato che con questo segnale di speranza «San Marino adesso è uno Stato sicurissimo». Puntualizzando che «negli ultimi 40 giorni si sono registrati due casi attivi, ma risultano entrambi positivizzati fuori dai confini nazionali». Perciò ha ribadito che «dopo momenti tanto brutti, si tira finalmente un sospiro di sollievo, sperando che il trend possa continuare». Dall’Iss aggiungono che due sono state le armi che hanno fatto la differenza: «la prevenzione con il rispetto delle norme anti-contagio e le vaccinazioni, a cui saranno sottoposti lunedì anche i 12-15enni che finora hanno aderito in buon numero». Resta dunque un solo positivo, seguito al proprio domicilio, il che conduce di diritto il Titano «ad un passo dal Covid free». Intanto gli allievi di una terza della Primaria di Cailungo. Che hanno donato un cartellone con l’arcobaleno, simbolo del loro plesso e 1.500 bigliettini pieni di ringraziamenti per i sanitari. «Vedere bambini felici dopo un anno e mezzo così difficile è stato davvero un momento toccant», commentano dall’Iss. Tutti pronti a festeggiare un nuovo inizio dunque, con il segretario alla Cultura Andrea Belluzzi ed i rappresentanti della segreteria alla Sanità presenti.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui